Il Monza comincia male a Pisa: sotto di un gol alla fine del primo tempo
I tifosi a PisaFoto Marturano

Il Monza comincia male a Pisa: sotto di un gol alla fine del primo tempo

I toscani già al settimo minuto del primo tempo vanno in vantaggio. I biancorossi si svegliano solamente dopo la mezzora grazie a Carlos

PISA-MONZA 1-0 (1-0)

Marcatori: pt 7’ Sibilli

Pisa (4-3-2-1). Nicolas; Hermansson, Caracciolo, Leverbe, Beruatto; Tourè, Nagy, Marin; Cohen, Sibilli; Lucca. A disp.: Livieri, Dekic, Mastinu, Birindelli, Quaini, Masucci, Gucher, Di Quinzio, Cisco, De Vitis, Piccinini, Marsura. All.: D’Angelo.

Monza (3-5-2) Di Gregorio; Antov, Marrone, Caldirola; Sampirisi, Mazzitelli, Barberis, Valoti, Carlos Augusto; Ciurria, Mota Carvalho (dal 35’st D’Alessandro ng). A disp.: Sommariva, Donati, Machin, Gytkjaer, Bettella, Siatounis, Colpani, Paletta, Brescianini, D’Alessandro, Vignato, Pirola. All.: Stroppa.

Arbitro: Pairetto di Nichelino.

Note: spettatori: . Incasso: euro. Ammoniti: Mazzitelli, Valoti (M), Hermansson (P) per gioco scorretto.

Per la quinta giornata di Serie B, nel turno infrasettimanale, il Monza è ospite del Pisa. L’inizio è tutto di marca toscana. L’undici nerazzurro spinge e già al 7’ sfonda. Buco pazzesco di Antov che lascia filtrare per Sibilli. Il 17 del Pisa punta la porta, salta l’aiuto di Marrone e di destro a giro punisce il Monza a fil di palo, dove Di Gregorio non può proprio arrivare. Pochi minuti dopo Lucca si invola alle spalle di Caldirola e Marrone, arrivando in ritardo, anche dopo il tentativo di conclusione, lo travolge all’interno dell’area. L’arbitro lascia correre e il Var non richiama. Il primo squillo biancorosso arriva al 23’ sulla solita volata mancina di Carlos che serve per il colpo di testa di Ciurria di poco alto.

La fascia sinistra è molto più efficace, ci mette il suo anche Valoti con una gran botta dalla distanza che impegna Nicolas. Dopo aver sofferto l’inizio del Pisa, la squadra di Stroppa attorno alla mezzora prova a portarsi stabilmente sul fronte offensivo, anche se per pungere veramente serve qualcosa in più. Oltretutto così lascia il fianco alle veloci ripartenze del terzetto offensivo locale, che non si abbassa mai.

L’ultimo sussulto del primo lo provoca un piazzato di Barberis dai venti metri in posizione centrale, palla fuori alla destra di Nicolas non di molto. Primo tempo quasi tutto di marca toscana. Il Monza si sveglia solo dopo la mezzora, le offensive sono tutte sbilanciate a sinistra, dove Carlos mette paura. Provano a metterci qualcosa anche Mazzitelli, Valoti e Ciurria, senza troppa fortuna. Male la difesa, in particolare Antov, intimidito dall’esordio dal primo minuto. Inaspettatamente, visto che comunque si tratta di un giocatore con esperienza internazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA