Calcio serie D: il Monza vince facile, Carate spegne Inveruno, Seregno ribalta il risultato in recupero
Francesco Uliano del Monza, autore del secondo gol (Foto by Archivio/Fabrizio Radaelli)

Calcio serie D: il Monza vince facile, Carate spegne Inveruno, Seregno ribalta il risultato in recupero

Impresa negli ultimi minuti di partita del Seregno, che ribalta il risultato e vince. Vittoria in trasferta anche per il Monza e per Carate quando mancano due giornate alla fine del campionato di serie D di calcio.

Due gol fatti e nessuno subito sono il risultato della terz’ultima partita del Monza nel campionato di serie D. A fare le spese dei biancorossi il Mapellobonate costretto in zona retrocessione con i suoi 19 punti raccolti in 36 giornate di campionato. Una rete per tempo per i monzesi: Palazzo al 19’ e Uliano al 55’. Il Monza, che nelle ultime due giornate affronterà Caravaggio in casa e Seregno in trasferta, è nono in classifica con 48 punti, due in più della Folgore Caratese. Ed è matematicamente salvo.

I cugini brianzoli di Carate hanno sconfitto per 3-1 Inveruno in trasferta: dopo un gol della squadra di casa all’11’, hanno pareggiato su rigore con Santonocito al 16’ e hanno poi incassato il risultato con una doppietta di Bigotto al 53’ e all’82’. La squadra chiuderà la stagione prima in trasferta contro Ciserano e poi in casa con la Grumellese.

Resta saldamente in zona playoff Seregno che fa bottino pieno anche contro il Ciliverghe rimediando l’incontro negli ultimi minuti, anzi in recupero: 2-1 il risultato finale del Ferruccio domenica 24 aprile, con reti di Cusaro e Lillo (84’ e 91’) dopo lo svantaggio dal piede di Bertazzoli al 54’. Seregno resta al terzo posto dietro l’inarrivabile Piacenza e dietro Lecco con 62 punti, rincorso proprio da Ciliverghe a 60 punti e quindi da Pontisola. Sono queste - escluso Piacenza promosso in Lega Pro - le squadre che al momento si giocheranno i playoff. Prima di allora i seregnesi devono vedersela ancora con la Varesina in trasferta e infine, come visto, con il Monza al Ferruccio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA