A Monza di corsa per beneficenza: torna la “Run for Life” e aiuta i prematuri dell’ospedale San Gerardo
Monza Run for life 2017 (Foto by Fabrizio Radaelli)

A Monza di corsa per beneficenza: torna la “Run for Life” e aiuta i prematuri dell’ospedale San Gerardo

L’appuntamento è per domenica 3 marzo alla cascina San Fedele (aperta fin da sabato): torna la “Run for Life” al parco di Monza e quest’anno corre per la terapia intensiva neonatale della Fondazione Monza e Brianza per il bambino e la sua mamma e per Intensivamente Insieme Onlus.

“Together is better”. Perché la cultura da promuovere è quella del rispetto reciproco e della parità di genere. E lo si vuole fare, di nuovo, a ridosso della festa della donna, per lanciare un messaggio ancora più efficace.

Torna la “Run for Life” al parco di Monza, la corsa di beneficenza organizzata da Social Time Onlus di cui il Cittadino anche quest’anno ha scelto di essere media partner, regalando come ormai da tradizione delle mimose a tutte le runner che parteciperanno alla gara. E, visto che la corsa cade nel weekend di carnervale, si potrà correre anche mascherati: ecco la novità che gli organizzatori svelano a pochi a giorni dalla gara.

Cittadino run for life

Cittadino run for life

L’appuntamento da segnare in agenda è per domenica 3 marzo, alle 9.30, in cascina San Fedele, dove già dal sabato sarà allestito il village a disposizione dei partecipanti.

Anche quest’anno il ricavato sarà devoluto a una realtà fortemente attiva sul territorio: «Abbiamo scelto il reparto di terapia intensiva neonatale della Fondazione Monza e Brianza per il bambino e la sua mamma - ha spiegato Beatrice Di Virgilio di Social Time Onlus - Ogni anno scegliamo di sostenere una realtà che si occupa dei più piccoli».

LEGGI Le notizie sulla Tin dell’ospedale San Gerardo di Monza

La fondazione Mbbm gestisce i reparti di ostetricia, neonatologia e pediatria dell’ospedale San Gerardo, occupandosi di assistenza, ricerca e formazione.

«Il progetto delle sigle family room è unico in Italia: un fiore all’occhiello per la nostra città», ha proseguito di Virgilio facendo riferimento alla presenza di stanze, all’interno del reparto, dove i genitori possono costantemente cura del neonato: una sorta di piccola casa all’interno dell’ospedale. Organizzata da Social Time onlus, associazione che realizza e promuove progetti e campagne di comunicazione di utilità sociale, l’edizione 2019 di Run For Life è sostenuta da regione Lombardia e dal comune di Monza e gode del patrocinio della Reggia di Monza e della Fondazione della comunità Monza e Brianza onlus.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione delle asd Il Salto, Silvia Tremolada, 992, di Mediolanum Soccorso, Curie Diagnostica, Monza Pink Network e I Gamber de Cuncuress. Presente anche Intensivamente insieme onlus, che opera all’interno della Fondazione Mbbm oltre al Cittadino, media partner dell’iniziativa come sempre.

I percorsi si snoderanno all’interno di un parco di Monza che si prepara a risvegliarsi dall’inverno: previste tre diverse possibilità - le corse da 21 e da 10 chilometri, cronometrati, e quella da 5, una camminata adatta anche alle famiglie. L’anno scorso oltre 1.600 persone hanno partecipato alla manifestazione che prevede, nel corso dell’anno, anche un appuntamento milanese a novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Le iscrizioni alla nuova edizione della corsa sono aperte: info e iscrizioni su runforlifeitaly.it, dove è possibile consultare l’elenco dei punti di iscrizione ufficiale. Sarà comunque possibile farlo anche in cascina San Fedele sabato 2 marzo, oltre che la mattina stessa della gara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA