Statale 36, il tamponamento finisce a schiaffi e spintoni tra camionisti
Statale 36 polizia stradale - foto d’archivio (Foto by Edoardo Terraneo)

Statale 36, il tamponamento finisce a schiaffi e spintoni tra camionisti

Un tamponamento tra due camion e poi la lite tra gli autisti, gli spintoni e gli schiaffi. Uno è finito in ospedale in codice verde, l’altro all’arrivo della polizia stradale si era già allontanato. L’allarme giovedì mattina è partito dagli automobilisti in coda.

Sono volati schiaffi e spintoni tra due camionisti giovedì mattina in Valassina. Ad accendere la miccia è stato un incidente stradale, per fortuna senza feriti, all’altezza di Giussano in direzione Lecco. L’epilogo è stato il trasporto in codice verde all’ospedale di Carate Brianza di uno dei due contendenti, mentre l’altro all’arrivo della stradale di Seregno si era già allontanato senza fornire le proprie generalità.

Erano passate da pochi minuti le undici quando un quarantaquattrenne di Bergamo, camionista, non è riuscito a evitare l’impatto con un altro mezzo pesante. Sceso dal bisonte della strada, è stato chiaro che lo scontro non si sarebbe risolto con una constatazione amichevole. Tra i due sono volate subito parole grosse e il tutto è poi degenerato in schiaffi e spintoni. Di fronte a una situazione a dir poco esplosiva alcuni automobilisti di passaggio hanno allertato la polizia stradale, oltretutto il traffico viaggiava a rilento a causa dei mezzi incidentati.

All’arrivo della pattuglia però c’era solo uno dei due camionisti: un bergamasco di 40 anni. L’altro aveva tagliato la corda senza lasciare le proprie generalità. Il camionista rimasto in Valassina è stato trasportato in codice verde all’ospedale di Carate Brianza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA