Presunta corruzione nella sanità: la Procura di Monza indaga 21 persone
La guardia di finanza

Presunta corruzione nella sanità: la Procura di Monza indaga 21 persone

I finanzieri del comando provinciale di Milano coordinati dalla Procura della Repubblica di Monza stanno eseguendo dall’alba di giovedì 14 settembre un’ordinanza nei confronti di 21 persone, tutte indagate per associazione per delinquere, corruzione e falso in atti pubblici, in relazione a condotte illecite poste in essere nel settore sanitario.

I finanzieri del comando provinciale di Milano - nucleo di polizia tributaria, coordinati dalla Procura della Repubblica di Monza - stanno eseguendo dall’alba di giovedì 14 settembre un’ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari di Monza nei confronti di 21 persone, tutte indagate per associazione per delinquere, corruzione e falso in atti pubblici, in relazione a condotte illecite poste in essere nel settore sanitario.

Dalle indagini sarebbe emerso un meccanismo corruttivo realizzato da parte di rappresentanti di una società produttrice di protesi. Sarebbero coinvolti diversi medici chirurghi specialisti in ortopedia, operanti presso strutture sanitarie private accreditate con il Servizio sanitario nazionale nonché medici di base convenzionati in tutta Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA