Pd, Alfieri è il segretario lombardo

Votanti giù, Monza con De Marchi

Pd, Alfieri è il segretario lombardo  Votanti giù, Monza con De Marchi

È Alessandro Alfieri il nuovo segretario del Pd Lombardia. Lo hanno decretato le primarie di domenica 16 febbraio: Alfieri ha vinto col 57,19% dei voti, Diana De Marchi si è fermata al 42,81%. Bassissima l’affluenza, a Monza e in Brianza la civatiana De Marchi riduce il distacco.

È Alessandro Alfieri il nuovo segretario del Pd Lombardia. Lo hanno decretato le primarie di domenica 16 febbraio: Alfieri ha vinto col 57,19% dei voti, Diana De Marchi si è fermata al 42,81%. Bassissima l’affluenza con 24.172 elettori e simpatizzanti democratici alle urne. Hanno prevalso i sentimenti per le vicende nazionali e per la staffetta Letta-Renzi.

Monza e Brianza - Spicca il risultato di Monza e Brianza dove in diversi Comuni la maggioranza dei voti è andata a De Marchi, considerata candidata civatiana (ovvero vicina a Pippo Civati), e il risultato finale ha visto i candidati vicini col 51.83% per il renziano Alfieri e il 48.17% per De Marchi (2.073 i votanti). Lei ha vinto a Monza col 61% (270 voti totali) contro il 39%, ad Arcore col 59.6% (58 votanti), a Lesmo-Camparada-Correzzana dove sui 26 votanti ha preso l’80,8% delle preferenze, a Lissone (66.7%, 26 votanti). Alfieri avanti a Vimercate, col 71.8% su 131 votanti.

Le dichiarazioni - «Grazie a tutti gli elettori ed elettrici, ai volontari e volontarie che anche oggi hanno reso possibili queste primarie. Complimenti a Diana De Marchi per il suo risultato. Ora lavoriamo per “Lombardia2018″ e per riportare vicino al PD, con i fatti, i delusi di questi giorni», ha commentato i neo-segretario.

«Cari tutti, siamo molto contenti del risultato ottenuto e vi ringraziamo tutti. A Milano abbiamo vinto in tutti i collegi della città raggiungendo 56,27% dei voti. Come per Milano anche in altri cinque capoluoghi su dodici abbiamo superato Alfieri. Il dato regionale dimostra la forza del messaggio della nostra campagna», sono le parole di De Marchi.

La Lombardia - I dati della Lombardia: a Brescia 55.4% per Alfieri e 44.6% per De Marchi, a Cremona 51.84% per Alfieri (contro 48.16%), a Lecco 58.28% per Alfieri (contro 41.76%), a Lodi 67.75% contro 32.4%, a Milano (area metropolitana) 52.52% per Alfieri contro 47.48%, a Sondrio 62.76% contro 36.17% (282 votanti), a Varese Alfieri giocava in casa e ha chiuso col 70% contro il 30%.


© RIPRODUZIONE RISERVATA