Paderno Dugnano: quaranta automobilisti truffati dall’assicuratrice
Assicurazione auto

Paderno Dugnano: quaranta automobilisti truffati dall’assicuratrice

Quaranta automobilisti di Paderno Dugnano sono stati truffati da un’assicuratrice di 26 anni che forniva polizze a prezzi molto bassi, ma anche false: erano tutte fotocopie.

Quaranta automobilisti di Paderno Dugnano sono stati truffati da un’assicuratrice di 26 anni di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina). Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Desio, che hanno ricostruito i fatti e denunciato per truffa la giovane donna siciliana. In pratica, gli investigatori hanno scoperto che la truffatrice forniva assicurazioni a prezzi molto bassi: 300 euro per un’assicurazione annuale completa, anche per auto di media e grossa cilindata. Peccato, però, che fosse tutto falso. Il tagliando infatti, era semplicemente una fotocopia.

In base alla ricostruzione dei fatti, i clienti si rivolgevano a un’agenzia assicurativa di Paderno, che risulta estranea alla vicenda. L’assicurazione padernese si rivolgeva a sua volta alla donna siciliana, che offriva i tagliandi assicurativi a prezzi bassi. I carabinieri sono riusciti a scoprire il trucco quando, con una telecamera installata su una gazzella, hanno fermato un’auto che non aveva l’assicurazione. L’automobilista credeva di essere in regola e per questo non ha dato nessun segno di nervosismo o agitazione. Era convinto di avere la documentazione a posto. Ma i carabinieri hanno scoperto che in realtà il suo tagliando dell’assicurazione era finto.

Sono così scattate le indagini che hanno portato alla truffatrice siciliana. Ipotizzando che l’automobilista fermato non fosse l’unico ad essere stato truffato, le forze dell’ordine hanno ricostruito i movimenti dell’assicuratrice e hanno rintracciato 40 automobilisti da lei contattati. A loro è stato spiegato che le loro auto non sono in realtà assicurate. L’assicuratrice è stata denunciata per truffa. Gli inquirenti ora stanno valutando la posizione dell’agenzia assicurativa di Paderno Dugnano, la cui titolare ha detto di essere ignara di tutto. La donna sostiene di essere stata truffata anche lei.


© RIPRODUZIONE RISERVATA