Open day speciale al Ballerini di Seregno e lunedì arriva lo chef non vedente Antonio Ciotola
Gli studenti di cucina dell'alberghiero Ballerini di Seregno che si preparano a fornire dimostrazioni (Foto by Paolo Volonterio)

Open day speciale al Ballerini di Seregno e lunedì arriva lo chef non vedente Antonio Ciotola

Sabato 15 gennaio c’è l’open day all’Istituto Ballerini di Seregno: alla mattina presentazione delle attività, possibilità di pranzo al ristorante interno Spoon. Lunedì 17 arriva ospite il famoso chef non vedente Antonio Ciotola, titolare del ristorante “La taverna degli archi” in provincia di Ancona, per parlare di forza del gruppo.

In attesa di dar corso a due importanti eventi che sono in calendario nei primi due giorni della prossima settimana, per sperimentare la realtà del Ballerini di Seregno, sabato 15 gennaio, dalle 9.30 alle 12.30, l’istituto enogastronomico e ospitalità alberghiera di via Verdi, propone un “evento aperto” a tutti.

Una prima parte della giornata, dalle 9.30 alle 12.30, sarà dedicata alle specifiche attività di orientamento, mini stage, laboratori dedicati ai ragazzi che devono scegliere il loro nuovo percorso scolastico. Dalle 12.30, tutte le famiglie presenti potranno prenotare il pranzo al ristorante didattico Spoon, in cui si potranno gustare le specialità preparate dagli studenti di cucina e servite al tavolo da quelli di sala delle classi quarte e quinte.

“Un modo diverso del classico open day - ha detto lo chef Giovanni Guadagno, vice preside e responsabile della didattica e dei laboratori dell’alberghiero - per far toccare con mano e sperimentare agli studenti cosa li aspetta scegliendo questo indirizzo di studi che è aperto a tutti anche a quelli che magari hanno qualche difficoltà in determinate materie ma che con la pratica ci sanno fare e riescono ad eccellere, perché se si mette passione nel fare le cose specie in cucina si superano tutti gli ostacoli”.

Lunedì 17, sarà, invece, ospite il famoso chef non vedente Antonio Ciotola, titolare del ristorante “La taverna degli archi” in provincia di Ancona, presidente onorario del Dse (dipartimento solidarietà emergenze), che intratterrà gli studenti sul tema dell’inclusione dimostrando che tutto è possibile e che la “forza sta nel gruppo” e non nel singolo individuo.

Martedì 18, in via Verdi, saranno presenti una cinquantina di chef del Nord Italia della Fic (federazione italiana cuochi), per un’intera giornata di corso di aggiornamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA