Nova Milanese: i carabinieri indagano su una “strana“ rapina e scatta un arresto per droga
Un’auto dei carabinieri

Nova Milanese: i carabinieri indagano su una “strana“ rapina e scatta un arresto per droga

I militari impegnati a ricostruire quanto accaduto lo scorso novembre quando un 27enne fu ferito in casa da uno sparo, un probabile regolamento di conti nel mondo dello spaccio. Nell’ambito di una perquisizione un 35enne è stato trovato in possesso di cocaina, poco più di due grammi, e circa 300 euro

Un trentacinquenne di Nova Milanese è stato arrestato per possesso di modiche quantità di cocaina. Il fatto risale a giovedì ed è avvenuto nell’ambito delle indagini per una rapina del 25 novembre, 2019, quando un ventisettenne venne ferito da un colpo d’arma da fuoco nella sua abitazione di via Silvio Pellico.

Secondo quanto appreso, i carabinieri di Desio hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione di alcuni novesi conosciuti per la loro attività di spaccio, trovando addosso all’arrestato sei involucri di cocaina, per un totale di poco più di due grammi, e circa 300 euro in contanti nelle tasche dei pantaloni. Nei confronti dell’uomo, difeso dall’avvocato Gianluca Paglino, il tribunale ha disposto la misura dell’obbligo di firma, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto.

Non è l’autore della rapina con ferimento da arma da fuoco dello scorso novembre, ma la perquisizione è avvenuta in quel contesto di indagine condotta dal pm Franca Macchia. Da quanto raccolto agli atti, la gambizzazione di via Silvio Pellico deriva dal contrasto nel mondo degli spacciatori di stupefacenti, maturato per un debito minimo di droga, pare per il pagamento di una dose di nemmeno mezzo grammo. L’autore del ferimento, in questi mesi, è finito in carcere per altri motivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA