Nova Milanese: dopo ore di trattative si è consegnato l’uomo asserragliato in casa
Il 52enne viene caricato sull’ambulanza

Nova Milanese: dopo ore di trattative si è consegnato l’uomo asserragliato in casa

Ha consegnato l’arma e forze dell’ordine con personale paramedico sono entrate nella abitazione del 52enne che per ore ha tenuto in apprensione e dopo qualche minuto è sceso per strada e fatto salire su un’ambulanza. Fondamentale il ruolo svolto dal negoziatore dell’Arma.

Si è consegnato attorno alle 19 di martedì 4 maggio, dopo 7 ore di trattative, il 52enne che dalla mattinata si era asserragliato in casa a Nova Milanese, in via Silvio Pellico, in seguito a una lite familiare. Un sospiro di sollievo per i carabinieri della Compagnia di Desio e tutto il personale impegnato, compreso il negoziatore dell’Arma.

LEGGI Nova Milanese: è ricoverato all’ospedale di Desio l’uomo armato che si è barricato in casa per 9 ore, il film della lunga giornata - VIDEO

Asserragliato a Nova

Asserragliato a Nova

Dopo ore di mediazioni, quindi, la situazione si è sbloccata positivamente. L’allarme era scattato nella mattinata, prima di mezzogiorno, quando dopo un litigio, nella abitazione si erano uditi tre colpi di arma da fuoco. Sul posto sono giunte le forze dell’ordine che hanno subito cercato di far ragionare l’uomo.
La moglie e altri familiari, presenti nell’appartamento durante la mattinata, si erano già messi al sicuro. Sul posto ha operato un negoziatore, figura da qualche tempo introdotta nel Comando provinciale dell’Arma e che nelle ultime settimane ha già avuto modo di operare più volte in situazioni analoghe. Presenti, per ogni evenienza, anche unità speciali che, fortunatamente, non sono dovute intervenire.

Le forze dell’ordine e l’ambulanza sul posto

Le forze dell’ordine e l’ambulanza sul posto


© RIPRODUZIONE RISERVATA