“Maggio dei libri” a Lissone: il piacere di leggere non ha età con le proposte della biblioteca
La biblioteca di Lissone (Foto by Elisabetta Pioltelli)

“Maggio dei libri” a Lissone: il piacere di leggere non ha età con le proposte della biblioteca

Il Comune aderisce alla campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività culturali, realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Proposte variegate per tutte le età per avvicinare adulti e bambini al piacere della lettura: è il ricco “Maggio dei libri” a Lissone.

Anche nel 2021 il Comune aderisce alla campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività culturali, realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

«Come amministrazione comunale aderiamo sempre con entusiasmo ad una iniziativa nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile - afferma Alessia Tremolada, assessore con delega alla cultura - quest’anno il lavoro di programmazione si è incentrato sulla “parola” come strumento di comunicazione, nello specifico non ostile, in omaggio al sommo poeta che, delle parole e dell’uso della lingua è stato grande maestro».

“Il Maggio dei Libri” a Lissone si svilupperà in modo trasversale con azioni pensate per tutte le età: con “Semina parole” appese alle bacheche dell’ingresso gli utenti troveranno parole (rigorosamente poste all’interno di buste sigillate) da adottare e seminare in giro per la città, autentici “semi” da cui sviluppare nuove idee; con “L’albero dei desideri”, invece, all’interno dello svuoto centrale della biblioteca saranno posizionati 3 alberi di legno, sui quali verranno appesi i 10 princìpi della comunicazione non ostile ed altre frasi, citazioni, frammenti di poesia o idee proposte dai bibliotecari o inviate dagli utenti alla biblioteca. Attorno a Villa Magatti, altrettanti alberi veri potranno essere allestiti con bigliettini colorati proposti dai cittadini, contribuendo a portare la cultura all’esterno dei poli istituzionali.

Ed ancora, “Libri volanti”: nello svuoto centrale all’ingresso della biblioteca, una straordinaria scenografia volante accoglierà gli utenti. Sarà sufficiente alzare lo sguardo per scoprire libri “in sospensione”, da cui scenderanno delle lettere volanti che, se unite, daranno forma alla frase “Il Maggio dei Libri”.

Quest’anno si terrà poi un’iniziativa inedita che intende abbracciare mamme, papà e… bimbi. “Un momento per le famiglie” nello spazio piccoli 0-6 anni, ogni sabato del mese di maggio sarà messo a disposizione un punto per la coppia mamma, papà/bambino/a, previa prenotazione.

In questo modo figli e genitori potranno ritrovarsi in un luogo raccolto e totalmente pensato per loro per poter trascorrere 40 minuti da soli col proprio bambino/a e con il supporto dei bibliotecari, che potranno orientare, promuovere ed educare all’uso dello spazio-tempo.

Dedicati a ragazze e ragazzi c’è poi “Libri a sorpresa”: si tratta di 2-3 libri selezionati e confezionati dai bibliotecari in base all’età all’interno di pacchetti che verranno consegnati in prestito (su prenotazione) agli utenti al banco prestiti. Due workshop di poesia - programmati per sabato 22 maggio - a cura di Giancarlo Migliorati sono rivolti agli studenti della scuola primaria e della prima classe della secondaria di primo grado.

“L’officina del racconto” è invece la proposta per gli adulti nella quale si coniugano seminari di lettura, analisi e commento di testi letterari. In programma 3 incontri (12, 19 e 26 maggio), dalle 17 alle 18, per un massimo di 8 persone (su prenotazione).

Nel corso degli incontri verranno analizzati alcuni racconti tratti da Italo Calvino, David Leavitt, Dino Buzzati, Raymond Carver, Giuseppe Pontiggia, Flannery O’Connor, Banana Yoshimoto e Grace Paley, su cui si concentrerà la discussione e la riflessione.

Non solo: due volte a settimana, in orari prestabiliti e su prenotazione, gli utenti della sezione adulti potranno “prendere in prestito” un bibliotecario e richiedere una consulenza personalizzata per consigli di lettura, ricerche bibliografiche, informazioni di comunità e accompagnamento nell’utilizzo della biblioteca digitale e del portale di Brianzabiblioteche.

Per tutti gli appuntamenti in presenza, i ritiri dei libri e le iniziative che richiedono di interfacciarsi con il personale della Biblioteca, è necessaria la prenotazione telefonica al numero 039 7397461 o via mail all’indirizzo [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA