Lissone, vigili in borghese all’isola ecologica contro i furti: una persona denunciata
L’isola ecologica di Lissone

Lissone, vigili in borghese all’isola ecologica contro i furti: una persona denunciata

È stato pizzicato vicino all’isola ecologica di Lissone con un “bottino” composto da rifiuti: per questo un marocchino di 49 anni è stato denunciato per furto aggravato dagli agenti della Polizia locale durante un’operazione in borghese.

Una persona denunciata per furto aggravato: è questo un primo esito dell’operazione svolta nei giorni scorsi dalla Polizia locale di Lissone nell’area della piattaforma ecologica di viale delle Industrie, situata nella frazione di Santa Margherita. A seguito di numerose segnalazioni pervenute dai cittadini e dal personale di Gelsia Ambiente, gli uomini del comando di Polizia locale hanno svolto un’operazione in borghese al fine di verificare la presenza di soggetti estranei agli operatori e ai cittadini delle utenze titolate al conferimento dei rifiuti.

L’operazione si è estesa anche alle aree verdi limitrofe alla piattaforma ecologica, dove gli agenti hanno fermato una persona trovata in possesso di beni di modesto valore precedentemente ammassati per lo smaltimento. I vigili hanno così provveduto a segnalare alle Autorità competenti M.C., cittadino nato in Marocco nel 1970, in Italia con regolare permesso di soggiorno e residente a Lissone. Il reato contestato è quello di furto aggravato.

È tuttora in corso da parte del comando di Polizia locale l’acquisizione di immagini di videosorveglianza della piattaforma ecologica per ulteriori accertamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA