La Lombardia resta gialla, Fontana: «Servono più vaccini, intanto continuiamo a comportarci responsabilmente»
Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia

La Lombardia resta gialla, Fontana: «Servono più vaccini, intanto continuiamo a comportarci responsabilmente»

La Lombardia è stabile e resta in fascia gialla. Il presidente Fontana chiede più vaccini e intanto, dice, “continuiamo a comportarci responsabilmente e rispettiamo le regole”.

La Lombardia è stabile e resta in fascia gialla. Da lunedì 10 maggio la cartina dell’Italia assumerà quasi interamente questa tonalità, tranne tre regioni in arancione (Valle d’Aosta, Sardegna, Sicilia). Inevitabili le raccomandazioni del presidente della Regione Attilio Fontana a un comportamento responsabile per mantenere la condizione.

“La Lombardia resta in fascia gialla. I nostri parametri sono stabili e la campagna vaccinale procede, anche se non al massimo delle nostre possibilità - ha detto su Twitter - Servono più vaccini! Nel frattempo continuiamo a comportarci responsabilmente e rispettiamo le regole”.

Anche la vicepresidente Moratti ha parlato dei vaccini rivolgendosi al commissario Figliuolo chiedendo per la Lombardia i vaccini Astrazeneca rifiutati dalle altre regioni: ”Credo sia ragionevole venga incontro alla richiesta delle Regioni che rispettano i target assegnati a livello nazionale. E la Lombardia li ha anche superati”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA