Giussano: iniziate le vaccinazioni anti Covid ai 72 ospiti di Residenza Amica
Avviate le vaccinazioni alla rsa di Giussano

Giussano: iniziate le vaccinazioni anti Covid ai 72 ospiti di Residenza Amica

Avviata la campagna vaccinale alla residenza sanitaria, hanno aderito anche 69 operatori su 85. Il sindaco Marco Citterio si appresta ad avviarla tra la popolazione: «i cittadini positivi al Covid sul territorio comunale sono 461»

Vaccini anticovid per settantadue ospiti di Residenza Amica di Giussano: è partita giovedì, la campagna vaccinale per gli anziani della fondazione con sede in via Massimo D’Azeglio. La direzione della struttura, nei giorni precedenti, aveva inviato a tutti gli interessati le informative in merito, e, non appena consegnati i vaccini, è scattata immediatamente la somministrazione piano per piano. Tutto il personale medico ed infermieristico, coordinato dal direttore sanitario Cristina Luti, «si è attrezzato per svolgere nel migliore dei modi questo importante momento – ha commentato il direttore generale, Alessandro Giudici - . La somministrazione è stata organizzata, piano per piano per tutti e tre i piani, a partire, giovedì dal primo. Come sempre, abbiamo informato i competenti enti pubblici di controllo e di riferimento per le nostre attività, costantemente resi edotti delle nostre decisioni».

Per gli operatori, la campagna ha avuto inizio la settimana scorsa, venerdì precisamente: i dipendenti che hanno aderito si sono recati e si stanno recando nelle sedi di Azienda sanitaria territoriale, dedicate a questo scopo, dopo la registrazione sull’apposito portale. «Le persone alle nostre dipendenze che ha aderito – ha aggiunto Giudici - sono 69 su 85 lavoratori ». Residenza Amica, durante la prima ondata, ha vissuto un periodo non facile per la gestione dell’emergenza sanitaria, mentre, nella seconda fase, gli ospiti sono risultati negativi. Una bella notizia riguarda anche il centro diurno Alzheimer: è terminata, infatti, la sospensione delle attività, che, appunto, si era fermata a causa dell’aggravarsi della situazione pandemica generale. E’ stata, infatti, avviata la somministrazione dei tamponi sia agli ospiti che riprenderanno la frequenza sia agli operatori per la ripresa del servizio, lavoratori del centro diurno che non svolgono nessuna attività, invece, nella casa di riposo.

E’ arrivato, intanto, anche un aggiornamento da parte del sindaco, Marco Citterio: «A oggi i cittadini positivi al Covid sul territorio comunale sono 461. Appena disponibili verranno fornite informazioni circa il piano vaccinale che riguarderà l’intera cittadinanza - queste le sue parole - . L’amministrazione comunale ha già dato ad Ats la disponibilità all’utilizzo di due locali per la somministrazione dei vaccini: uno presso la sede comunale (edificio esterno a fianco della sala consiliare) e uno nella sede del Centro Generazioni di Via IV Novembre a Paina, che sono gli stessi utilizzati per il piano vaccinale antinfluenzale. Bisognerà capire cosa occorrerà ad Ats».


Federica Vernò

Giornalista de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA