Covid, l’ospedale San Gerardo riapre la terapia intensiva: «Monza riattivata tra gli hub regionali» per i casi più gravi
MONZA ospedale (Foto by Fabrizio Radaelli)

Covid, l’ospedale San Gerardo riapre la terapia intensiva: «Monza riattivata tra gli hub regionali» per i casi più gravi

Trenta ricoverati per Covid all’ospedale San Gerardo di Monza di cui 6 in terapia intensiva, che ha riaperto dopo poco più di due mesi. La struttura rientra nella pianificazione regionale per i casi più gravi.

L’ospedale San Gerardo di Monza riapre la Terapia Intensiva per malati Covid. La chiusura del reparto per i casi più gravi è durata poco più di due mesi. All’inizio di luglio i dati raccontavano per la prima volta di un reparto di Terapia Intensiva svuotato e di un ospedale con solo 4 ricoverati alle Malattie infettive.

Dall’inizio di settembre invece è cresciuto in modo costante il numero di ricoveri, ma la terapia intensiva è rimasta vuota perché Regione Lombardia aveva scelto di convogliare i casi più gravi in 5 hub regionali e il San Gerardo non figurava tra questi.

Ora invece l’ospedale ha 30 ricoverati di cui 6 in Terapia intensiva.

«I pazienti in terapia intensiva –spiega il neo direttore generale Silvano Casazza - provengono anche da fuori territorio, essendo stato attivato ora Monza nell’ambito di una pianificazione regionale».

In lieve crescita il numero dei ricoveri dell’ultima settimana: erano 25 i posti letto occupati da pazienti Covid settimana scorsa, sono 30 oggi. I nuovi ricoveri erano stati 17 due settimane fa e sono stati 19 negli ultimi sette giorni.

Una situazione ancora molto tranquilla che ha consentito dalla scorsa settimana l’ingresso dei parenti ai ricoverati (muniti di Green Pass e con l’accordo dei reparti).

A livello lombardo sono 63 i pazienti ricoverati in Terapia Intensiva, 466 la media dei contagi giornalieri in regione negli ultimi sette giorni (seconda dopo la Sicilia che registra una media di 617 nuovi positivi al giorno).


© RIPRODUZIONE RISERVATA