Coronavirus, Regione Lombardia: guariti due positivi della Zona rossa, verso la dimissione anche la collaboratrice di   Fontana. Gallera: «Rete di protezione per over 65»  - VIDEO
Coronavirus conferenza stampa Regione Lombardia 2 marzo 2020: assessore Gallera, vicepresidente Sala, assessore Caparini

Coronavirus, Regione Lombardia: guariti due positivi della Zona rossa, verso la dimissione anche la collaboratrice di Fontana. Gallera: «Rete di protezione per over 65» - VIDEO

La conferenza stampa di Regione Lombardia d’aggiornamento al 2 marzo dell’emergenza Coronavirus.

Intanto le buone notizie: sono state dimesse dall’ospedale Sacco di Milano due persone arrivate dalla zona rossa del Lodigiano. E presto dimessa anche la collaboratrice del presidente Attilio Fontana, residente a Sulbiate, risultata positiva nei giorni scorsi e ora in attesa di tornare al domicilio per continuare isolamento.

LEGGI Tutte le notizie sull’emergenza Coronavirus a Monza e in Brianza

LEGGI Coronavirus, Sala: «Martedì il tavolo per interventi sostegno all’economia lombarda»

Sono le note positive della conferenza stampa di aggiornamento sulla emergenza Coronavirus in Lombardia di lunedì 2 marzo con il presidente, in collegamento dall’ufficio in cui si è autoisolato proprio dopo la notizia della positività della collaboratrice, l’assessore al Welfare Giulio Gallera, il vicepresidente Fabrizio Sala e l’assessore al Bilancio Davide Caparini.

I dati forniti da Gallera riferiscono in Regione di 1.254 persone positive ( 53% over 65), 478 ricoverati, 127 ricoverati in terapia intesiva (68% over 65), 472 positivi asintomatici. I decessi sono 38, persone con patologie correlate soprattutto problematiche di carattere cardiologico, nefrologico e diabete. Sono 139 persone dimesse al loro domicilio.

I numeri di contagio per provincia: 384 a Lodi, 243 a Bergamo, 223 a Cremona, 83 a Pavia, 60 a Brescia, 58 a Milano e provincia , 8 a Monza e Brianza, 3 a Sondrio, 4 a Varese, 3 a Lecco, 2 a Como, 5 a Mantova. I casi in via di verifica, invece, sono 178.
«La nostra strategia rispetto ai focolai - ha aggiunto - è dunque confermata».

«Ribadiamo la necessità di protezione a casa per gli over 65 – ha sottolineato l’assessore – Sto per incontrare in videoconferenza i rappresentanti dei sindaci lombardi per strutturare un’azione di presidio sui territori: di informazione e prevenzione nei confronti degli anziani. E di aiuto per esempio con l’assistenza a domicilio».

Nella gestione dell’emergenza sanitaria Gallera ha annunciato anche l’incremento di altri 200 posti letto nelle terapie intensive e l’acquisto di particolari macchinari portatili per trattare pazienti che necessitano di ventilazione (CPAP, Continuous Positive Airway Pressure).

La conferenza stampa di Regione Lombardia d’aggiornamento al 2 marzo dell’emergenza Coronavirus. La diretta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA