Coronavirus: i lombardi hanno ridotto gli spostamenti, lo dicono i cellulari
Coronavirus conferenza stampa con Fabrizio Sala (Foto by (A)Coronavirus, gli aggiornamenti di giovedì 26 marzo: Carate Brianza, Usmate, Muggiò, Bellusco, Cesano Maderno, sale il numero delle vittime; Fontana preoccupato per i numeri odierni)

Coronavirus: i lombardi hanno ridotto gli spostamenti, lo dicono i cellulari

L’analisi delle celle telefoniche dice che i cittadini lombardi hanno ridotto gli spostamenti: in una settimana spostamenti scesi dal 42% al 36%.

L’analisi delle celle telefoniche dice che i cittadini lombardi hanno ridotto gli spostamenti. Lo ha spiegato il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala dopo l’elaborazione dei dati forniti dalle compagnie telefoniche.

“Secondo gli ultimi rilevamenti effettuati sulla giornata del 25 marzo - spiega Fabrizio Sala - i numeri mostrano una significativo calo. Siamo al 36% degli spostamenti e il dato ci conforta perché ci fa capire che i lombardi continuano ad attenersi alle rigide, ma fondamentali, restrizioni che abbiamo dovuto adottare per contenere il diffondersi del contagio. Colgo l’occasione per ringraziare di cuore i cittadini della nostra Regione che stanno facendo grandi sforzi per ridurre al minimo la loro vita sociale. Compiendo sacrifici per il bene di tutta la collettività”.

Il vicepresidente Fabrizio Sala ha, poi, analizzato il trend di questa settimana. “Un trend positivo, si è passati dal 42% di una settimana fa al 36%, una riduzione di ben sei punti, frutto delle restrizioni imposte - osserva Fabrizio Sala - Bisogna tenere duro e non mollare per non disperdere tutti gli sforzi che tutti insieme stiamo compiendo per frenare il contagio”.

Dopo lo scorso weekend in cui i numeri sono scesi sensibilmente, vista la chiusura delle attività - tranne farmacie e alimentari - a inizio settimana si è registrato un 37% lunedì per poi calare di un punto percentuale nelle giornate di martedì e mercoledì.

“Le chiusure di diverse aziende e uffici hanno contribuito a far abbassare il numero totale degli spostamenti”, conclude Sala.


© RIPRODUZIONE RISERVATA