Concorezzo: troppa concorrenza, chiude la cooperativa di Consumo San Giuseppe
L'inaugurazione della sede di via Don Girotti al civico 8negli anni '60.Foto Boni

Concorezzo: troppa concorrenza, chiude la cooperativa di Consumo San Giuseppe

Era stata inaugurata nel 1946, dopo 73 anni la cooperativa di consumo San Giuseppe chiude i battenti. Il presidente Alessandro Magni spiega i motivi

La cooperativa di consumo San Giuseppe scompare dal mondo del commercio locale dopo ben 73 anni. Si chiude sostanzialmente un’epoca e la parola fine è stata messa mercoledì della scorsa settimana quando il sodalizio guidato da Alessandro Magni ha ceduto definitivamente il supermercato di via Don Girotti insieme alle licenze per l’attività commerciale sia dell’edificio che sorge non molto lontano dalla caserma dei carabinieri, sia del locale storico in via De Capitani dove tutto aveva avuto inizio nel lontano 1946. Per capire come mai questo accordo di compravendita tra la coop concorezzese e la Pm Snc della famiglia Pezzoli sancisce la conclusione di una storia di oltre sette decenni serve fare un passo in dietro.

«Nell’ottobre del 2017 è stata sospesa la fornitura dei prodotti nei nostri due negozi (via Don Girotti e via De Capitani) da parte di Conad Centro-nord - ha raccontato Magni – poiché non sussistevano più le condizioni per portare avanti il rapporto di collaborazione». Questo anche perché il mercato della grande distribuzione ha subito un calo incrementato anche dall’apertura della nuova Esselunga di Monza di viale Libertà che sebbene non sia proprio attaccata a Concorezzo ha comunque fatto registrare un calo delle vendite del 15% al Conad. «Certamente la concorrenza tra supermercati negli ultimi anni è andata ad aumentare – ha proseguito Magni -. Quando nel ’91 si decise di aprire un altro negozio in zona Don Girotti esistevano solo l’Esselunga di Vimercate, il Dugan di Monza e il Carrefour di Carugate. Adesso la situazione è completamente cambiata nell’arco di 10 chilometri ci saranno 15 supermercati se non di più e sicuramente alcune scelte dell’amministrazione comunale di far aprire un discount come l’Aldi non aiuta di certo il commercio locale».

La San Giuseppe però non si è data per vinta e da ottobre 2017 ai primi di gennaio 2018 ha continuato a lavorare rifornendosi dall’Auchan. Nell’ultimo anno invece sono state cedute le licenze e i 15 dipendenti della coop sono passati sotto la Pm Snc che presentano il marchio Simply, quindi nessun giorno di lavoro perso e nessun licenziamento dei lavoratori. In più propria settimana scorsa come detto è stato ceduto il comparto di via Don Girotti, mentre quello storico rimane ancora a disposizione del sodalizio anche se il presidente ha fatto sapere che «stiamo cercando di venderlo perché non avendo più la licenza commerciale non possiamo più fare molto. Siamo sicuramente dispiaciuti di chiudere».

Si conclude un’attività storica che nel 2016 aveva festeggiato le 70 primavere ed era stato premiato anche dal Comune di Concorezzo per la sua presenza sul territorio, che ad oggi conta 350 soci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA