Concorezzo, triplicano i distributori di acqua pubblica
Una casetta dell'acqua

Concorezzo, triplicano i distributori di acqua pubblica

Protocollo d’intesa del Comune con BrianzAcque: una verrà posizionata in via Aldo Moro, al posto di quella esistente. A seguire, una in via Zincone (zona Milanino) e, in ultimo, una in via Adda.

I distributori d’acqua triplicano a Concorezzo. Verranno installate, nei prossimi mesi, tre nuove casette dell’acqua in paese. La giunta comunale nei giorni scorsi ha approvato un protocollo d’intesa con Brianzacque. Il gestore idrico si occuperà del posizionamento e della gestione dei nuovi impianti, sempre in collaborazione con il Comune. La prima casetta verrà posizionata in via Aldo Moro, al posto di quella esistente. A seguire, una in via Zincone (zona Milanino) e, in ultimo, una in via Adda. Tutte le casette saranno ubicate in prossimità di parcheggi per dar modo all’utenza di sostare per il rifornimento dell’acqua.

«Nel mese di novembre abbiamo proposto alla cittadinanza un sondaggio per conoscere le esigenze dell’utenza in merito alle casette dell’acqua. Abbiamo raccolto le risposte dei cittadini e, dati alla mano, abbiamo concordato con Brianzacque l’ubicazione - ha spiegato l’assessore all’Ambiente Silvia Pilati -. Siamo quindi certamente soddisfatti per questo progetto, che rappresenta anche una risposta concreta alle richieste della cittadinanza. Le casette saranno posizionate in tre punti strategici per la città, aree residenziali di facile accesso così da agevolare quanti vorranno utilizzare questa possibilità per la fornitura dell’acqua. Per quanto riguarda le tempistiche, possiamo anticipare che la prima casetta sarà installata entro l’anno e a seguire le altre due. Infine una puntualizzazione sulla scelta di dotare la nostra città di tre casette: l’acqua erogata sarà a km.0. Un passo quindi verso la sostenibilità e il risparmio economico».

L’erogazione avverrà tramite l’acquisto di tessere ricaricabili che verranno distribuite tramite due totem posizionati in municipio e nella farmacia comunale. Il costo della tessera sarà di 3 euro mentre l’acqua sarà erogata al costo di 0,05 e euro per litro. In questo periodo di emergenza sanitaria Brianzacque ha però temporaneamente reso gratuiti i prelievi d’acqua dalle casette e tali rimarranno fino a emergenza pandemica conclusa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA