Gp di Monza di F1, la Prefettura adotta l’organizzazione dell’anno record 2019

In Prefettura a Monza si è tenuta la prima riunione operativa in vista della tre giorni di settembre: "Previsto molto pubblico"
I tanti tifosi della Ferrari
I tanti tifosi della Ferrari Diego Onida

IL Gp di Monza di Formula 1 si avvicina a grandi passi: in Prefettura si è tenuta la prima riunione operativa convocata dal Prefetto Patrizia Palmisani in vista della tre giorni motoristica di venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 settembre. I primi dati sulle prevendite dei biglietti comunicate da Sias spa e il ritorno della capienza dell’autodromo al 100 per cento, dicono dalla Prefettura: “fanno prevedere una presenza importante di pubblico“.

“Dopo due edizioni fortemente condizionate dall’emergenza sanitaria, il complesso lavoro di tutte le istituzioni coinvolte ripartirà dal modello organizzativo adottato nel 2019, edizione record in cui si è registrata la presenza di circa 200.000 spettatori nell’arco del fine settimana” aggiungono dalla Prefettura.

Gp di F1 di Monza: tavoli tecnici in Prefettura

A 4 mesi dalla manifestazione, il Prefetto ha avviato il coordinamento delle istituzioni chiamate a concorrere a vario titolo nella gestione dei diversi aspetti di sicurezza legati all’evento.

Nel corso delle prossime settimane saranno aperti specifici tavoli tecnici sulle misure di safety e di security, pianificazioni di emergenza interne ed esterne all’Autodromo, viabilità e mobilità ordinaria e straordinaria e sugli aspetti sanitari. Il monitoraggio dell’avanzamento dei lavori di ciascun tavolo: “sarà curato in sede di coordinamento prefettizio, che avrà luogo con cadenza regolare”.

Gp di F1 a Monza: “Evento positivo per l’intera provincia”

Il Prefetto Patrizia Palmisani ha voluto sottolineare l’importanza del ritorno alla piena capienza dell’Autodromo, «un segnale positivo per l’intera Provincia di Monza e della Brianza, che rappresenta anche un’occasione per il definitivo rilancio di settori strategici dell’economia. Nel corso dei prossimi mesi le Istituzioni saranno chiamate ad un lavoro importante per l’analisi di tutti gli aspetti dell’organizzazione, al fine di assicurare lo svolgimento in piena sicurezza di un appuntamento che sarà una grande festa per il territorio” ha concluso.