Apre il nuovo ristorante PizzAut, per un posto da cameriere 750 curricula:«La maggior parte da Monza e Brianza»
Monza PizzAut ospedale san Gerardo (Foto by Fabrizio Radaelli)

Apre il nuovo ristorante PizzAut, per un posto da cameriere 750 curricula:«La maggior parte da Monza e Brianza»

L’annuncio del fondatore Nino Acampora: il nuovo ristorante aprirà il 1° maggio a Cassina de’ Pecchi, ma la speranza è di inaugurarne uno anche a Monza: «Vorrei lanciare un messaggio agli imprenditori della zona invitandoli a investire nel sociale».

Aprirà il 1° maggio il ristorante PizzAut a Cassina de’Pecchi. Nico Acampora, il fondatore del progetto, sta mettendo a punto gli ultimi preparativi. «Posso anticiparvi che ci saranno tanti amici monzesi - annuncia - inviterò il sindaco Dario Allevi, i ristoratori che da sempre ci sono vicini, il gruppo Facebook Easy Monza che ci ha seguiti sin dall’inizio. Monza occupa un posto particolare nel nostro cuore».

Il 1° maggio è una data simbolica per Acampora e i suoi ragazzi. «Per noi - riprende - è la festa del lavoro vero, reale, della possibilità di essere attivi. Il 1° maggio è molto più importante del 2 aprile, la giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo che quest’anno non abbiamo voluto celebrare dando un messaggio forte e chiaro perché ci siamo sentiti dimenticati dalla campagna vaccinale».

Il nuovo ristorante di PizzAut – che vedrà impegnati nove ragazzi autistici tra sala e cucina - vuole essere anche un segnale di speranza per la ripartenza di tutto il settore della ristorazione, duramente colpito dalle restrizioni. «Noi siamo fortunati - sottolinea Acampora - perché abbiamo un ampio spazio esterno dove poter lavorare in tutta sicurezza ma siamo profondamente vicini a chi ha sofferto tanto in questo difficile periodo».

In questi giorni lo staff di PizzAut è impegnato anche a valutare le tante candidature arrivate per un posto di cameriere nel nuovo locale. «Abbiamo contato più di 750 curricula - specifica - Non sarà un compito facile selezionare tra tutti quei candidati il nostro cameriere che, ovviamente, non potrà iniziare il suo servizio il giorno dell’apertura. A tutte le persone che si sono proposte, comunque, daremo una risposta sperando in futuro di poter assumere altro personale».

La maggior parte delle candidature sono pervenute dalla provincia di Monza e Brianza, «un territorio che ci apprezza tanto» . Alla città di Teodolinda, in particolare, Acampora vorrebbe fare un regalo: aprire una seconda pizzeria PizzAut. «Vorrei lanciare un messaggio agli imprenditori della zona invitandoli a investire nel sociale - conclude Acampora - sarebbe bello se ci venissero incontro e poter dare vita a un ristorante tutto monzese!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA