Giornate Fai di primavera 2019: ecco i tesori da scoprire a Monza e Brianza
Monza Cappella Espiatoria (Foto by Fabrizio Radaelli)

Giornate Fai di primavera 2019: ecco i tesori da scoprire a Monza e Brianza

La cappella espiatoria a Monza, Villa Zendali a Vedano al Lambro e poi Palazzo Rasini a Cavenago Brianza e Villa Gallarati Scotti a Oreno: ecco i tesori che saranno visitabili il 23 e 24 marzo per le Giornate Fai di primavera.

Tornano le Giornate Fai di Primavera. Due giorni, il 23 e 24 marzo, per un evento nazionale giunto alla ventisettesima edizione che aprirà al pubblico oltre 1100 siti in 430 località italiane. Nella nostra provincia saranno quattro i luoghi che si sveleranno alla curiosità dei visitatori: la cappella espiatoria a Monza, Villa Zendali a Vedano al Lambro e poi Palazzo Rasini a Cavenago Brianza e Villa Gallarati Scotti a Oreno.

Due eventi curati dai volontari della delegazione Fai di Monza che ha voluto dedicare l’edizione di quest’anno alla figura di re Umberto I di Savoia. «Questi due luoghi ci consentono di far luce su alcuni aspetti della figura pubblica del re, ma anche sulla ricaduta che la sua presenza ebbe sulla vita quotidiana di Monza e Vedano», spiega Elena Colombo, capo delegazione del Fai di Monza.

Una veduta di villa Zendali, a Vedano al Lambro (foto «La Fucìna»)

Una veduta di villa Zendali, a Vedano al Lambro (foto «La Fucìna»)


Ad aprire le porte della Cappella espiatoria e di Villa Zendali ci saranno, oltre ai volontari del Fai, anche gli apprendisti Ciceroni, studenti delle scuole superiori che condurranno i visitatori alla scoperta dei tesori conservati. Settanta gli allievi provenienti da cinque scuole: Mosè Bianchi, Olivetti e liceo classico Dehon di Monza, il liceo scientifico Enriques di Lissone e l’istituto Martino Bassi di Seregno.

Negli spazi di Villa Zandali sarà possibile ammirare anche la collezione di oggetti, cimeli e documenti del periodo umbertino, concessi dalla Collezione sabauda. Dipinti, sculture ma anche lettere autografe e persino i telegrammi che vennero inviati alle prefetture d’Italia per informare del ferimento a morte di re Umberto.

Il gruppo Fai del Vimercatese propone la visita di altre due straordinarie ville di delizia: Palazzo Rasini a Cavenago Brianza, oggi sede del Comune, e Villa Gallarati Scotti a Oreno di Vimercate.

Palazzo Rasini a Cavenago

Palazzo Rasini a Cavenago

Una dimora ricca di affreschi di pregio e decorazioni preziose, Palazzo Rasini si apre al pubblico e soprattutto ai più piccoli. Qui verranno proposte visite guidate per i più piccoli, con laboratori creativi che si svolgeranno sabato 23 marzo, alle 14, 15 e 16, e domenica 24 alle 10.30,11.30, 14.30 e 15.30. Per iscrizioni: vimercatese@gruppofai.fondoambiente.it. A Oreno, invece, si potrà ammirare l’eleganza neoclassica di Villa Gallarati Scotti, ristrutturata dal celebre architetto Simone Cantoni.

Sarà possibile accedere ai quattro siti dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17) in tutti e due i giorni di apertura. Per conoscere tutte le informazioni, gli indirizzi e i luoghi aperti in occasione delle Giornate di primavera, è possibile consultare il sito giornatefai.it.Ingresso a offerta libera (2-5 euro).

Villa Gallarati Scotti

Villa Gallarati Scotti


© RIPRODUZIONE RISERVATA