Serie B, Monza-Brescia LIVE: espulso Bellusci, finisce 0-2. Biancorossi ai playoff - VIDEO
Davide Frattesi in azione contro il Brescia

Serie B, Monza-Brescia LIVE: espulso Bellusci, finisce 0-2. Biancorossi ai playoff - VIDEO

Madornale ingenuità del centrale difensivo, già ammonito, che interviene fallosamente due volte nella stessa azione e rimedia un espulsione pesantissima. Quasi contemporaneamente arriva il vantaggio della Salernitana, che pure nel primo tempo era stata salvata dal palo. A fine gara, il Brescia esulta per la conquista dei playoff, Monza a capo chino per l’occasione mancata

Il traguardo è lo stesso: i playoff. Solo che il Brescia esulta per averli conquistati, il Monza esce dal campo affranto per non averli scansati. Decisiva l’espulsione di Bellusci, che ha lasciato in 10 i biancorossi e spianato la strada agli ospiti. Ma ancora più determinante il successo della Salernitana a Pescara, che ha di fatto tolto ogni possibilità ai biancorossi. Intanto, l’Empoli ha superato il Lecce, che pure era passato in vantaggio nel primo tempo. Non si fosse concluso con il successo dei toscani, già promossi in A, il Monza avrebbe chiuso quarto.

45’st+3- Finisce qui. Monza ai playoff a testa bassa per l’occasione persa, Brescia ai playoff a testa alta per l’obiettivo conquistato

45’st+2- Ci prova Ricci, con un destro a giro che non scende

45’st- Tre i minuti di recupero

44’st- Altro angolo per il Monza, questa volta conquistato da D’Errico, che strappa qualche applauso al Brianteo

43’st- Si pensa già ai playoff, con Monza e Brescia ormai destinati alla post season. Angolo per il Monza, dopo azione di Diaw chiusa dalla retroguardia delle “Rondinelle”

39’st- Il campionato del Monza è già finito. Dopo l’espulsione di Bellusci e il contemporaneo vantaggio della Salernitana, la cui notizia è immediatamente arrivata ai 22 in campo, ha di fatto scritto la parola fine al match

37’st- Ammonito un nervoso Frattesi, che Brocchi sostituisce immediatamente: dentro Ricci

36’st- Jagiello ha sui piedi la palla per lo 0-3: contropiede Brescia, che in superiorità numerica tergiversa in area e consente alla difesa di chiudere. Terzo gol della Salernitana

34’sst- GOL DEL BRESCIA- Mangraviti sorprende Di Gregorio fuori dai pali, dopo un’uscita di pugno per sventare un’altra minaccia

32’st- Raddoppio per la Salernitana: gol di Casasola. Per il Monza, addio al sogno di promozione diretta in A

30’st- Fuori Mota Carvalho, dentro D’Alessandro. Out anche Carlos Augusto, dentro Mario Balotelli. Poco fa il Brescia aveva sostituito Van De Looi con Labojko e Martella con Mateju

26’st- L’Empoli che intanto sta battendo il Lecce

24’st- Traversa di Frattesi, a Joronen battuto. Sussulto di orgoglio del Monza

22’st- GOL DEL BRESCIA. Jagiello calcia e Aye passa di lì e la devia in gol, spiazzando involontariamente Di Gregorio. Pochi secondi prima era arrivata la notizia del gol della Salernitana, con il rigore trasformato da Andersson

21’st- Il Brescia protesta per un presunto tocco di mano di Bettella, ma l’arbitro giustamente lascia correre

19’st- Dentro Diaw per Gytkjaer, D’Errico per Colpani

17’st- Frattesi tenta il cross che ha connotati del tiro: Joronen alza in angolo

15’st- Espulsione di Bellusci! Incredibile leggerezza per il centrale del Monza, che già ammonito si prende un nuovo giallo per una dooia azione di difesa contro Donnarumma. Monza in dieci

14’st- Fuori l’ammonito Ndoj nel Brescia. Dentro Jagiello.

12’st- Colpani per Frattesi, il Monza tenta di nuovo di affondare dalla destra. Ma il Brescia è ben posizionato a difesa della porta di Joronen

11’st- Ancora Sampirisi, che si accentra in area e tenta il sinistro che però non prende il giro voluto. Palla distante dalla porta

8’st- Il Monza triangola ancora in area e di nuovo errore di Frattesi, che tenta il tacco e non chiude lo scambio con Sampirisi che saliva a rimorchio

6’st- Nuovo corner Brescia, il primo della ripresa. Palla lunga sul secondo palo, serie di campanili poi Di Gregorio sbroglia. Si ribalta l’azione e Mota si trova a stoppare solo in area e a perdere il tempo nel tu per tu

4’st- Pallaccia di Frattesi al limite: Bellusci in controtempo stende Aye e si prende un giallo. Martella calcia, la barriera mura

3’st- Primo affondo sulla destra del Monza, con Colpani che imbuca per Carols: cross teso in mezzo, ma fallo fischiato contro a Gytkjaer

1’st- Si ricomincia, non ci sono sostituzioni.

45’pt- Finisce qui il primo tempo. Monza capace di arrivare più volte vicino al gol, ma sempre un po’ impreciso in fase di conclusione. L’azione più pericolosa resta quella di Frattesi, al 14’, con la palla che lambisce la traversa a Joronen battuto. Ed è ancora un legno, questa volta allo stadio Adriatico, a segnare il primo tempo di Pescara-Salernitana, la partita nella partita che il Monza gioca nella rincorsa verso una A diretta. Per la quale ci sono ancora solo 45 minuti a disposizione.

43’pt- Ritmo molto basso per il Brescia in questa fase finale del primo tempo e Monza un po’ sfortunato nei rimpalli. Quarto tiro dalla bandierina per il Brescia, dopo deviazione di Carlos. Martella calcia bene sul primo, palo, Aye non ci arriva di poco. Poi l’azione riparte e giallo per Ndoj per aver interrotto la ripartenza di Frattesi

40’pt- Gran giocata di un gran primo temo per Gytkjaer, che controlla di corsa e mette giù, poi palla a Bellusci che prova dalla lunga distanza, centrando proprio il centravanti danese

38’pt- Ci prova il Brescia, ancora con una palla lunga dalla sinistra che trova Bjarnason a incrociare al volo: bella coordinazione, pessima realizzazione. Intanto Pirola mette giù Aye: punizione poco fuori dal vertice dell’area

34’pt- Ancora il Monza che spreca una buona occasione, con Mota che tergiversa per l’assenza di un compagno e poi serve male Gytkjaer, che aveva lanciato bene l’azione. Intanto clamoroso all’Adriatico: palo del Pescara

32’pt. Ancora Monza, con Gytkjaer che fa sponda per Frattesi: il centrocampista avanza palla al piede, trova un varco e serve (male) Mota. Il Brescia libera

31’pt- Doppia occasione Monza: Carlos in anticipo di testa su un lancio lungo per servire Gytkjaer, poi la difesa libera. Sampirisi sulla destra dentro per Colpani, che si libera al tiro, calcia, ma trova il corpo di un difensore bresciano.

29’pt- Grande traffico a metà campo e squadre un po’ ingessate nel trovare spazi in profondità. Su una palla sporca, Donnarumma cerca la conclusione in diagonale: tiro debole che Di Gregorio non fatica a bloccare

25’pt- Tre tiri in sequenza per il Monza, nella medesima azione: Sampirisi, Mota e Colpani. Ma sempre i difensori ospiti a fare filtro e a sporcare le traiettorie

23’pt- La pressione alta dei bresciani costringe Barberis a restare molto basso a ridosso della linea a tre della difesa. Ci prova ora Frattesi dai trenta metri: stop di sinistro, calcio di destro. Jorenen si distende in presa bassa

20’pt- Di nuovo un Carlos un po’ imballato, Karacic ne approfitta per prendere campo, deve intervenire Pirola in rincorsa per disinnescare il Brescia

17’pt- Sampirisi guadagna il fondo sulla destra, cross teso in mezzo per Gytkjaer, deviato in corner. Calcia Barberis, poi girata aerea di Mota, respinta. Nuovo corner e Pirola di testa, ma la palla non scende

14’pt- Traversa di Frattesi! Movimento a rientrare in area e sinistro sporco che si impenna e si abbassa sulla traversa. Il traversone era stato di Carlos, un po’ lento a raccogliere l’invito di Mota in sovrapposizione, ma poi bravo a metterla sul dischetto

12’pt- Karacic con un movimento a rientrare si libera di Carlos, poi il Brescia guadagna il fondo e ancora Di Gregorio a uscire in presa alta per evitare problemi. Ma il Brescia spinge

10’pt- Bellusci lancia quaranta metri sui piedi di Sampirisi, tocco per Frattesi che si inventa un gioco suola sulla palla per arrivare al tiro, poi respinto. L’azione prosegue e dalla sinistra cross per Gytkjaer, anticipato in presa alta da Joronen

9’pt- Azione da brivido del Monza, che sotto la pressione bresciana gioca tutto di primo nella propria area, con Bettella che poi finta un movimento e se ne va dall’altra parte nell’uno contro uno.

7’pt- Il Brescia ha già fatto capire che partita sarà: pressing estremamente alto, con De Looi asfissiante su Barberis. Punizione ora di Ndoj, Sampirisi alza di testa, secondo angolo Brescia

5’pt- Traversone dalla sinistra a cercare Donnarumma sul dischetto. L’avanti bresciano salta ma colpisce male, palla fuori

3’pt- Colpani largo a sinistra nello spazio per Mota. Deviazione, primo angolo anche per il Monza. Batti e ribatti poi Barberis in mezzo, Mota gira di testa ma è alto

2’pt- Sono gli ospiti a partire forte. Subito un corner, deviazione di Carlos

1’pt- Si comincia! Prima palla al Brescia, oggi si scrive la storia

Si attende ancora la contemporaneità su tutti i campi per dare inizio alla sfida.

Lungo abbraccio in tribuna tra Galliani e Cellino, presidente del Brescia.

Le squadre stanno per fare il loro in campo. A dirigere l’incontro è Luca Pairetto, figlio di quel Pierluigi a lungo fischietto in A e poi designatore degli arbitri, poi travolto dallo scandalo Calciopoli.

Grande partecipazione dei tifosi biancorossi fuori dallo U-Power Stadium. Così come avevano aspettato il pullman della squadra per un tributo dopo il successo sul Lecce, oggi bagno di folla prima dell’arrivo del bus allo stadio.
Intanto sul campo è tutto pronto
GUARDA IL VIDEO
https://www.instagram.com/tv/COsOaNGIKp_/?utm_source=ig_web_copy_link

Tutto è pronto per la partita più importante dell’anno. E che rischia di essere la più importante della storia del club.
GUARDA IL VIDEO
https://fb.watch/5oRhmFoqHp/

Le formazioni.
Monza: Di Gregorio, Bettella, Bellusci, Pirola, Sampirisi, Barberis, Colpani, Frattesi, Carlos Augusto, Gytkjaer, Mota Carvalho. A disposizione: Sommariva, Donati, Boateng, D’Errico, Scaglia, Barillà, Armellino, Scozzarella, Ricci, Balotelli, Diaw, D’Alessandro. All: Brocchi
Brescia: Joronen, Karacic, Cistana, Mangraviti, Martella, De Looi, Bisoli, Ndoj, Bjarnason, Donnarumma, Aye. A disposizione: Andrenacci, Mateju, Spalek, Semprini, Labojko, Ragusa, Jagiello, Pajac, Papetti. All: Clotet

Il Monza si gioca la serie A con i piedi e la testa allo U-Power stadium, con le orecchie a Pescara. Dove la Salernitana ha tutto per centrare il successo che varrebbe promozione diretta in A senza passare dai playoff. Cristian Brocchi parla di felicità e rammarico, alla vigilia di questi 90 minuti conclusivi di regular season. Per i punti persi per strada nella fase centrale del girone di ritorno, per un calendario che ha messo di fronte ai biancorossi squadre in lotta per qualche obiettivo, a differenza di quanto è successo proprio ai campani. Avanti in classifica di due punti. E pensare ai tre guadagnati a tavolino per la mancata concessione del rinvio alla Reggiana (che generò anche una diatriba a distanza tra Galliani e Lotito) amplifica il rammarico di un Monza che, da neopromossa, se non avesse dilapidato punti con le retrocesse ora starebbe lì a programmare la prossima massima categoria.
La storia che non si fa con i se racconta però che il Monza, nelle ultime 12 sfide casalinghe con il Brescia, ha perso solo una volta. E le “Rondinelle” sono proprio la squadra che più di ogni altra il Monza ha affrontato nella sua storia in cadetteria: 57 volte, con 16 vittorie e 22 sconfitte.

La squadra di Brocchi si presenta all’incontro con un parziale di 4 vittorie nelle ultime 4 uscite, con un parziale che potrebbe allungarsi a 5 come solo nel 1964 era riuscito. Ma anche il Brescia, a caccia di punti playoff, è una squadra in salute e ha perso solamente due delle ultime 13 partite giocate di campionato. In entrambi i casi, però, è stato fuori casa. Fattore determinante per la lettura tattica del match saranno le palle alte e le palle inattive, con nessuna squadra che ha segnato di testa più gol del Monza (14, come il Cittadella) nel campionato in corsa. Interessante saranno anche i primi 45 minuti di gioco, se è vero che nessuno ha segnato più del Brescia (30 reti) nella prima metà gara e nessuno ne ha subiti di meno del Monza (11) proprio nella prima frazione.
Oltre che su Brocchi, già allenatore del Brescia nel 2017, riflettori anche sul bresciano Balotelli. Che all’andata polemizzò con il presidente bresciano Cellino, per la mancata concessione del pass auto allo stadio.

IL PREPARTITA

Lunedì 10 maggio alle 14 all’U-Power Stadium: novanta minuti per inseguire il secondo posto e la promozione diretta in serie A. Il Monza di Cristian Brocchi sfida il Brescia che invece gioca per i playoff. Novanta minuti preziosissimi per entrambe. I biancorossi che sono terzi guarderanno anche al risultato di Pescara-Salernitana: i campani sono secondi a 66, il Monza insegue a 64, il Brescia è ottavo a 53 punti, il Pescara è retrocesso.

Se non sarà serie A, per il Monza saranno playoff. Ecco tutte le info utili.
Monza-Brescia, ecco la probabile formazione di Brocchi per centrare la serie A
Serie B, i convocati per Monza-Brescia. Prima di Pescara-Salernitana aggredita la figlia di Grassadonia
Calcio, ecco come funzionano i play off di serie B
Serie B: il termometro dell’ultima giornata di campionato

IL MISTER


© RIPRODUZIONE RISERVATA