Ciclismo, Lissone protagonista del Grande Trittico Lombardo con il traguardo volante e i Trofei d’autore
Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

Ciclismo, Lissone protagonista del Grande Trittico Lombardo con il traguardo volante e i Trofei d’autore

Presentato il Grande Trittico Lombardo del 3 agosto, la gara che in via eccezionale riunisce Coppa Agostoni, Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine per far ripartire la stagione del ciclismo dopo l’emergenza coronavirus. Lissone protagonista con un traguardo volante e i Trofei d’Autore.

Lissone protagonista del Grande Trittico Lombardo del 3 agosto con il traguardo volante sul rettilineo di via Matteotti che caratterizza la Coppa Agostoni e l’assegnazione dei Trofei d’Autore, sia al vincitore dell’inedita classica sia per il primo corridore transitato in Brianza. I dettagli della gara pensata nell’emergenza coronavirus per non perdere tre gare importanti del ciclismo sono stati svelati giovedì nell’auditorium di Regione Lombardia.

GUARDA Planimetria e altimetria

Non sarà la “solita” Coppa Ugo Agostoni con partenza e arrivo da Lissone, ma la Città del mobile e del design sarà comunque protagonista della corsa ciclistica professionistica con partenza da Legnano e arrivo a Varese per riunire in un’unica giornata anche la Coppa Bernocchi e la Tre Valli Varesine.

LEGGI Ciclismo, salta l’Agostoni: nasce il Grande Trittico Lombardo
LEGGI Lissone: il Grande Trittico Lombardo si corre il 3 agosto

Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

Il Comune di Lissone supporterà il Grande Trittico e non farà mancare la sua presenza a livello organizzativo e logistico, come confermato dal sindaco Concettina Monguzzi. Lissone avrà l’onore di ospitare il traguardo intermedio e un circuito per le vie cittadine (orario di passaggio del gruppo previsto attorno alle 13.15) che ricalcherà quello già collaudato nelle edizioni più recenti della Coppa Ugo Agostoni.

Oltre all’aspetto sportivo, sul podio del vincitore il sindaco di Lissone consegnerà due Trofei d’autore realizzati dagli artigiani lissonesi. Uno per il vincitore di tappa, uno per il primo classificato sul traguardo volante di via Matteotti. Il Grande Trittico Lombardo vedrà anche la diretta tv di circa 90 minuti su RaiDue, con immagini che racconteranno anche il passaggio per Lissone.

Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

«Pur in una formula inedita che vedrà la nostra città ospitare il transito della corsa con un prestigioso traguardo volante, il Comune di Lissone è lieto di sostenere l’edizione 2020 del Grande Trittico Lombardo, nel quale confluisce eccezionalmente anche la storica Coppa Ugo Agostoni - sottolineano il sindaco Concettina Monguzzi e l’assessore allo Sport Renzo Perego - Grazie all’impegno degli organizzatori, non si interromperà quindi una tradizione che dal dopoguerra nel periodo estivo porta sulle strade della Brianza alcuni dei più forti ciclisti internazionali. Lissone si prepara ad accogliere festosa la corsa, il Comune anche quest’anno ha sostenuto la realizzazione dei Trofei d’autore che, emblema della maestria artigianale della Città del legno, saranno consegnati al vincitore di giornata e al primo classificato sulla “linea” di Lissone. L’augurio è di assistere quest’anno ad una corsa ricca di emozioni e di ritrovare, già dal prossimo anno, la Coppa Agostoni come abbiamo imparato a conoscerla, accogliendo tutti i partecipanti sullo storico traguardo di via Matteotti».

Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

Ciclismo Lissone Grande Trittico Lombardo

Il percorso. Saranno 21 le squadre al via lunedì 3 agosto secondo le regole anti-Covid 19: partenza da Legnano alle 12, arrivo a Varese verso le 16.30. I ciclisti toccheranno anche Busto Arsizio, San Giorgio su Legnano, Parabiago e Legnano. Passeranno per il mini circuito di Lissone, poi dopo Saronno andranno verso la Valle Olona con la classica salita del ’Piccolo Stelvio’ di Castiglione Olona. Si dirigeranno quindi a Varese dove percorreranno i quattro giri del circuito Tre valli varesine.

«Il Gran Trittico Lombardo - ha detto il presidente della Regione Attilio Fontana - rappresenta, dopo il lockdown, un segnale importante per il ciclismo e una nuova opportunità di crescita per tutto lo sport . È anche motivo di ripresa per il territorio lombardo, e in particolare varesino, che accoglie ogni anno migliaia di turisti, appassionati, atleti e squadre. Il Grande Trittico Lombardo è la prima grande gara mondiale a sancire la ripartenza dello sport delle due ruote. Gli occhi del mondo sportivo saranno nuovamente puntati sulla Lombardia per assistere a un evento eccezionale. Questo sarà l’ennesima dimostrazione di forza e intraprendenza da parte del nostro meraviglioso territorio».

«Il successo di questo evento - ha spiegato l’assessore allo Sport Martina Cambiaghi - è stato quello di sapere fare squadra, soprattutto in un momento di difficoltà, per andare avanti e raggiungere questo importante obiettivo. Regione Lombardia che fa della concretezza il suo concetto base, crede da sempre nel ’Trittico’. Che quest’anno diventa il ’Grande Trittico lombardo’ con un fascino unico davvero da non perdere e da seguire con interesse».


© RIPRODUZIONE RISERVATA