Calcio, Monza in campo con il Vicenza: Maric e poi Dalmonte, finisce 1-1
Maric in gol con il Vicenza, ma non basta al Monza per portare a casa i tre punti

Calcio, Monza in campo con il Vicenza: Maric e poi Dalmonte, finisce 1-1

Buon primo tempo per i biancorossi, che creano ma non concretizzano quanto avrebbero potuto. Maric in gol, come a Lignano Sabbiadoro con il Pordenone. Nella ripresa il Vicenza pesca un gol dalla distanza e strappa un punto

Un pareggio amaro per i biancorossi, che nel primo tempo avrebbero potuto concretizzare maggiormente le occasioni create. Nella ripresa, un Vicenza che sin lì aveva badato essenzialmente a non prenderle, trova un gran gol con Dalmonte e ristabilisce il pari.

45’st+3- Finisce qui. Monza e Vicenza chiudono sull’1-1

45’st+2- Il Monza prova l’ultima azione: Marin per Frattesi che controlla e calcia. Ma Perina, ancora una volta, dice di no

45’st+1- Scontro di gioco tra Machin e Cinelli. Gioco fermo

45’st- Tre minuti di recupero

44’st- Batti e ribatti in area del Vicenza, il Monza fatica a trovare il varco. La palla finisce sul fondo

42’st- L’ex Chievo Meggiorini sta facendo valere la propria esperienza sia in fase difensiva che in attacco, contribuendo ad alzare il baricentro del suo Vicenza. Punizione dalla sinistra per i veneti, il Monza libera

I teli protettivi sul terreno del Brianteo, prima della partita

I teli protettivi sul terreno del Brianteo, prima della partita

40’st- Grande occasione per Meggiorini a tu per tu con Lamanna e contropiede di Mota, che non serve un Maric solo al limite. Continui capovolgimenti di fronte. Esce Maric ed entra Marin

38’st- Sulla punizione di Barberis, rimpallo che favorisce Paletta: il destro in girata è schermato dalla difesa ospite. Fuori Dalmonte per Jallow, fuori Beruatto per Barlocco

36’st- Altro possesso palla sprecato dal Monza, che manca un contropiede in superiorità numerica, dopo il recupero di Frattesi su azione di Meggiorini. Poi stacco di testa di Barillà su cross dello stesso Frattesi, ma Perina controlla. Giallo al vicentino Cappelletti

34’st- Poco più di 10 minuti al termine e fase molto confusa in campo, con continue imprecisioni dettate forse dalla foga. La sensazione è che possa cercare il risultato pieno solo chi sbaglierà meno da qui alla fine

32’st- Altro cambio per il Vicenza: fuori Da Riva, dentro Zonta. Il Monza si apre a ventaglio da destra a sinistra, poi Mota e Machin si ostacolano a vicenda e perdono il tempo per battere a rete

32’st- Beruatto si sdraia e in scivolata devia per Perina, che raccoglie di mani. Resta il dubbio sulla volontarietà del retropassaggio, ma altra buona occasione per il Monza, con Mota e Maric che si cercano e si trovano.

30’st- Grande occasione sprecata per il Monza, con Sampirisi che sciupa malamente da buona posizione un cross in area che avrebbe trovato almeno tre compagni, dopo un’azione iniziata da Barillà

29’st- Buona iniziativa di Gori sulla sinistra, che sfugge a Bellusci e fa partire un traversone che taglia l’area ma è lungo per Da Riva

26’st- Ottima ripartenza del Monza, con Mota che entra in area e impegna Perina in deviazione in angolo. Escono D’Errico per Barillà e Boateng per Machin

24’st- Paletta sbaglia l’appoggio e poi il successivo intervento, Gori ne approfitta per il contropiede che coinvolge Dalmonte. Tiro di destro e lo stesso Paletta rimedia

21’st- Il Monza in questa fase sembra aver perso un po’ del dinamismo garantito nel primo tempo da Frattesi e D’Errico. Anche i reparti più distanti accentuano il leggero calo fisico dei biancorossi. Punizione dai trenta metri per il Vicenza: Bruscagin calcia e Lamanna blocca basso

18’st- D’Errico e Boateng muovono la palla con classe, triangolano e arrivano in area, dove Mota non si accorge che Boateng è solo in area. Occasione sprecata per il Monza

16’st- Il Monza continua a tenere il pallino del gioco, ma il Vicenza è tutt’altro che timido. Con gli spazi larghi, dal Monte continua a essere una minaccia sulla corsia di destra

13’ st- Vola di testa Boateng, ma palla fuori. Fuori Longo, dentro Meggiorini per il Vicenza. POi Vandeputte per Guerra

11’ st- GOL DEL VICENZA. Proprio su un rovesciamento di fronte, Dalmonte si invola sulla destra e fa partire un destro che si infila sotto la traversa. Vano il tentativo di Lamanna di opporsi e gol del pareggio

10’st- Al tiro ci arriva anche Boateng, che tenta di piazzarla sul palo lontano con un destro che chiama l’ottimo Perina alla deviazione in angolo. Spazi più ampi in questa ripresa e continui capovolgimenti di fronte

7’st- Il Monza cambia: staffetta Fossati-Barberis per il ruolo di play

6’st- Fase concitatissima, con Barlocco e Beruatto che dialogano ed entrano in area, reclamando un rigore. Neanche il tempo di proseguire che Mota e Carlos Augusto arrivano dall’altra parte, centrando però le mani di Perina. Tocca allora a Longo, nell’ennesimo cambio di fronte, chiamare in causa per la prima vera parata del match Lamanna

4’st- Il Vicenza ci prova con Dalmonte, Bellusci esce al limite in forbice. Prende la palla, ma non solo. Terza ammonizione

1’st- Iniziata la ripresa. Subito una percussione in area di Mota, che viene però stoppato al limite

Un bel Monza, corale nella manovra offensiva e solido come sempre in difesa. Poco Vicenza nella prima metà gara, con Dalmonte al tiro dopo pochi minuti su errore di Fossati, ma poi è solo musica brianzola. Un potenziale rigore non dato per fallo di mano in area di Cappelletti, poi il sontuoso stacco di testa di Maric su traversone di Sampirisi, pochi istanti dopo. Il Monza passa, il suo centravanti pesca il secondo gol stagionale e i padroni di casa vanno vicini al raddoppio con Mota e su palla svirgolata da Da Riva, con Perina attentissimo in entrambi i casi. Ancora Mota e Maric avrebbero la palla per il raddoppio, che però non arriva.

45’pt- Deviazione della difesa biancorossa, che spedisce in angolo. Ma non c’è neanche il tempo di batterlo, perché il direttore di gara fischia la metà gara .

44’pt- Azione prolungata del Monza, con Mota che perde il tempo per battere a rete, Maric che fa altrettanto e Fossati che svirgola l’appoggio al limite. Fallo dello stesso Fossati nella ripartenza del Vicenza e nuova ammonizione

42’pt- Sampirisi sulla destra finalizza con un cross la bella azione di prima del Monza. La palla intercettata dalla difesa da il la alla ripartenza degli ospiti e i biancorossi si fanno trovare in parità numerica nel contropiede. Fallo tattico di Boateng. Poco dopo, ancora nella corsia di mezzo, fallo di Frattesi. E giallo

41’pt- Il Vicenza, intanto, arriva di nuovo al tiro con Damonte. L’angolo di battuta concesso dal Monza è però sempre molto stretto e la mira dei veneti non è mai precisa. Quando cerca di affondare, il Vicenza ci prova quasi sempre per vie centrali

37’pt- Solita generosa partita di Mota Carvalho, che scende a prendere palla, attira su di sé due o tre uomini, scarica e detta la profondità. Ma è tutto il Monza ad aver giocato una buona partita sin qui, con Boateng sempre in predicato di inventare qualcosa, quando viene coinvolto nel gioco

34’pt- Reazione del Vicenza, che guadagna spazio in area sull’asse Bruscagin-Guerra. Paletta rimedia, poi la palla finisce tra i piedi di Dalmonte, che calcia abbondantemente fuori misura

32’pt- Tocca a Maric sfiorare di nuovo il raddoppio: no look di Boateng che innesca il croato, che dal limite dell’area fa partire un sinistro che va non di molto oltre il palo lontano. Continua il buon momento dei biancorossi

31’pt- Buona percussione di Sampirisi sulla destra, cross teso in area e Mota devia poco oltre il dischetto ma spedisce alto. Altra bella occasione per il Monza

30’pt- Incredibile liscio di Da Riva, che al posto di ribattere facile, stecca incredibilmente il tocco con la palla, che si impenna e chiama Perina al miracolo con deviazione in angolo. Intanto secondo giallo per il Vicenza: è l’ex interista Longo

26’pt- Posizione molto alta e laterale di Frattesi, fino a questo momento. Il 16 di Brocchi si trova spesso al fraseggio corto con Sampirisi, là sulla destra. Gli esterni del Monza prendono bene il campo e sono sempre in appoggio ai centrocampisti

23’ pt- Ancora una bella occasione per il Monza, con Mota servito in area che controlla e aspetta rinforzi. Non avendo il compagno vicino prova da fermo un destro a giro sul secondo palo. Perina è bravo a stendersi e deviare con una mano

21’pt- Gori tenta di scuotere il Vicenza e si infila tra Paletta e Bellusci in area. Il corpo a corpo è però vinto dal numero 6 monzese che chiude ancora una volta

18’ pt- GOL DEL MONZA! Cross dalla destra di Sampirisi, che pesca in area Maric. Stacco di testa e palla nell’angolo sinistro. Gran gol del croato, che esulta scrollandosi di dosso le polemiche. Secondo gol stagionale

16’pt- Evidente intervento di mano di Cappelletti in area, che scivola su un traversone di Maric e devia con il braccio. L’arbitro non concede il rigore, giudicando evidentemente involontario il tocco. Nessun giocatore del Monza era nei paraggi

13’ pt- Gori e Dalmonte sono i più opportunisti nel recuperare palla quando D’Errico e Carloss Augusto non trovano il modo di chiudere la triangolazione. Più Monza che Vicenza, in ogni caso. Anche se le imprecisioni continuano a sommarsi. Buona palla recuperata da Mota Carvalho in attacco, a ridosso dell’area veneta. Il pressing del Monza continua a essere molto alto

11’ pt- Tante palle sporche e imprecisioni, da una parte e dall’altra, in questi primi minuti. Ne risente la fluidità della manovra. Buon piglio però, a metà, di D’Errico e Boateng, che gioca spesso spalle alla porta per dare appoggio ai disimpegni dei suoi compagni di squadra

9’ pt- Scelta kamikaze di Fossati, che sbaglia il retropassaggio, su cui si avventa Gori. Palla a Dalmonte e Bellusci in scivolata intercetta evitando quello che sarebbe stato quasi certamente gol

6’st- Da sottolineare come il terreno del Brianteo sia in perfette condizioni, nonostante la neve caduta nelle scorse ore. Merito dei teli di copertura disposti sul campo e dei trattorini con bancali passati per appiattire eventuali avvallamenti. Intanto, Boateng scodella in area dalla destra ma non trova compagni pronti alla deviazione

4’ pt- Primo strappo del Monza, con Boateng che pesca in velocità Mota. Da Riva lo abbatte e si prende subito il giallo

3’pt- Monza con gli esterni molto larghi quando l’impostazione passa, come sempre, dai due centrali difensivi. Rombo a metà con Boateng vertice alto e Fossati davanti alla difesa

1’pt- Partiti. Monza che attacca lasciandosi alle spalle la Pieri, Vicenza che attacca nel verso opposto in maglia verde militare

Il Vicenza arriva alla sfida dell’U-Power stadium con sole sette partite giocate, dopo lo slittamento della sfida interna contro il Chievo che il 21 novembre non si è disputata per i casi Covid proprio tra i veneti.

I punti di distacco tra i biancorossi di casa e quelli ospiti è così di 6 punti. Nell’ultimo turno di campionato, Vicenza capace di imporre il 2-2 all’Empoli in Toscana, con i padroni di casa che hanno chiuso la sfida in 10 contro 11.

Le formazioni
Monza: Lamanna, Sampirisi, Bellusci, Paletta, Carlos Augusto, Fossati, Frattesi, D’Errico, Boateng, Mota Carvalho, Maric. A disposizione: Di Gregorio, Donati, Barberis, Bettella, Scaglia, Barillà, Armellino, Colpani, Lepore, Marin, Pirola, Machin. All: Brocchi
Vicenza: Perina, Cinelli, Pasini, Bruscagin, Guerra, Beruatto, Cappelletti, Longo, Dalmonte, Da Riva, Gori. A disposizione: Grandi, Scoppa, Bizzotto, Zonta, Giacomelli, Vandeputte, Padella, Marotta, Barlocco, Rigoni, Meggiorini, Jallow. All: Di Carlo
Arbitro: Camplone di Pescara


Il Vicenza arriva alla sfida dell’U-Power stadium con sole sette partite giocate, dopo lo slittamento della sfida interna contro il Chievo che il 21 novembre non si è disputata per i casi Covid proprio tra i veneti.

I punti di distacco tra i biancorossi di casa e quelli ospiti è così di 6 punti. Nell’ultimo turno di campionato, Vicenza capace di imporre il 2-2 all’Empoli in Toscana, con i padroni di casa che hanno chiuso la sfida in 10 contro 11.

Nel febbraio 2019 Monza e Vicenza erano scese in campo separate da un solo punto in campionato. Quella sera, gol annullato a Lora per i monzesi, con Giacomelli tra i veneti che fece sudare sia Armellino che Anastasio. Proprio dall’asse Anastasio-Lora, nella ripresa, maturò il gol del vantaggio monzese, con D’Errico in gol con un destro sul primo palo per il 2-0 che chiuse i conti.

Di quel Monza, oggi restano proprio capitan D’Errico, Armellino, Scaglia, Lepore, Fossati e Sommariva.

Il mese successivo, replay della sfida per la semifinale di Coppa Italia, con il gol di Marchi all’andata che al 93’ diede il successo al Monza ma provocò, con l’esultanza sotto la curva berica, tensioni tra le tifoserie nel dopo partita. L’esultanza costò il secondo giallo a Marchi, ma per il dopo partita si tradusse – a qualche settimana di distanza – in 10 Daspo per i tifosi monzesi. Gli scontri si consumarono tra un gruppo di circa 150 vicentini (chi con i passamontagna, chi con le mazze) e i tifosi brianzoli, dopo un agguato consumato ai danni dei mezzi diretti in Lombardia con una fitta sassaiola. A quel punto la situazione è degenerò in scontro, fino all’arrivo di un contingente di forze dell’ordine, con tanto di sparo di lacrimogeni in direzione degli ultras di casa.

Al ritorno, il 27 marzo al Brianteo, trasferta interdetta ai tifosi veneti, con solo un gruppo di tifosi ospiti provenienti dalla mantovana Suzzara. Aria di casa non l’avvertì, quella sera, nemmeno il tecnico vicentino a Colella, mister già di Renate e Como, che di estimatori dalle parti di Monza non ne aveva raccolti poi molti.

In campo, gol annullato a Reginaldo per fuorigioco di Brighenti, poi autogol di Bonetto su tiro di Lepore e pareggio ospite di Guerra su errore di Marconi. Squadre che finiranno i 90 minuti in 10, sotto gli occhi di Adriano Galliani, Demetrio Albertini e Gigi Casiraghi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA