Verso la Top 500 di Monza e Brianza: evento in Villa reale e in diretta streaming
La testata della Top 500 edizione 2014 (Foto by Redazione online)

Verso la Top 500 di Monza e Brianza: evento in Villa reale e in diretta streaming

Il Cittadino presenta la seconda edizione della Top 500, la classifica delle migliori aziende della provincia di Monza e Brianza, allegata gratuitamente al giornale di giovedì 26 novembre e sabato 28 novembre. E prima di arrivare in edicola si svela in un evento esclusivo in Villa reale e in diretta streaming.

Ci siamo. Il Cittadino presenta la seconda edizione della Top 500, la classifica delle migliori aziende della provincia di Monza e Brianza, allegata gratuitamente al giornale di giovedì 26 novembre e sabato 28 novembre. Classifiche, ma anche interviste, contributi istituzionali, numeri, casi di studio, grafici. E prima di arrivare in edicola la Top 500 si svela in un evento esclusivo in Villa reale e in diretta streaming dalle 18 su www.ilcittadinomb.it

Nata da un progetto di Pwc e grazie al contributo di vari partner e all’impegno di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e di altri sponsor, la Top 500 quest’anno cresce grazie anche all’importante collaborazione con il Centro di Ricerca sulle Imprese di Famiglia (Cerif) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che si è applicata alle banche dati andando a verificare tenuta, problemi e performance delle aziende familiari (per la cronaca, sono 210 sulle 500 analizzate).
Al cuore, cioè, del modello brianzolo, che continua a esprimere realtà di straordinario valore malgrado i bilanci di riferimento, quelli del 2014, siano di un anno difficilissimo per l’economia italiana: l’euro basso, il petrolio a buon mercato e i primi benefici dell’azione massiccia della Bce si sono infatti manifestati solo nei primi mesi del 2015. Sono quindi risultati che valgono ancora di più.

Ma c’è un altro motivo per cui la Top 500 di quest’anno è ancora più interessante. La sua pubblicazione segue di poche settimane la fusione tra Confindustria Monza e Brianza e Assolombarda. Un matrimonio non scontato, ma la cui “dote” è chiara: il patrimonio di valore imprenditoriale e di capitale umano che queste aziende portano al connubio con Milano.

Dunque uno sguardo non solo ai fatturati o agli Ebitda (che pure sono lì da vedere) ma soprattutto un’analisi qualificata sul modello di genesi e costruzione dell’impresa che ha fatto della Brianza la Brianza: sguardo che arriva in un momento storicamente delicato e opportuno insieme.

Ecco dunque, come anticipazione,il podio della Top 500: la “squadra” delle migliori aziende per dimensione del fatturato secondo i bilanci 2014. Prima, come l’anno scorso, resta Esprinet. Poi St Microelectronics e Decathlon. E Roche, Giochi Preziosi, Candy, Sol, Gruppo Fontana, Basf, Philips, Gruppo Sapio. Le restanti 489 saranno nel ricchissimo inserto gratuito distribuito con il Cittadino. Settantadue pagine in più oltre a quelle dell’edizione tradizionale per raccontare le storie e i volti dietro questi gioielli.
Per capire, soprattutto, come e quanto il modello familiare rappresenti un’arma vincente o un peso in questi anni di attrito, sudore e ruggine. Un fatto - eclatante - va detto subito: le “family business” funzionano.

Il Cittadino lancerà la ricerca e i suoi contenuti martedì 24 novembre (ore 18) in Villa reale, alla presenza - tra gli altri - del neo vicepresidente di Assolombarda Andrea Dell’Orto, del governatore lombardo Roberto Maroni, del direttore generale di Bpm Giuseppe Castagna e Francesco Ferrara di Pwc.

Dopo i saluti istituzionali affidati al sindaco di Monza Roberto Scanagatti, la presentazione dei dati della ricerca a cura di Claudio Devecchi, professore di Strategia e politica aziendale dell’Università Cattolica. Poi la tavola rotonda moderata dal direttore del Cittadino Martino Cervo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA