Turismo, parte la Bit: boom di Monza nel settore, conta oltre 2mila attività
Uno scorcio della Bit dell’anno scorso

Turismo, parte la Bit: boom di Monza nel settore, conta oltre 2mila attività

Dal 10 al 12 febbraio a fieramilanocity c’è la grande kermesse della Bit, dedicata al turismo. A Monza il settore è in crescita, in particolare per quanto riguarda la ristorazione.

Parte BitMilano. A fieramilanocity (10-12 febbraio) il grande appuntamento per il settore del turismo che riunisce tutte le più importanti tendenze. Ci saranno 1.300 espositori registrati in rappresentanza di più di 100 destinazioni in Italia e nel mondo.

Una piattaforma chiave per promuovere l’Italia come destinazione, nella quale,oltre ai ritorni di Germania, Svizzera, Francia o Portogallo, i professionisti del settore potranno trovare anche altre destinazioni: Croazia e Slovenia, o le mete emergenti come Polonia, Slovacchia, Albania, Romania o Moldavia, e, infine Etiopia, Guatemala e Tanzania, Armenia, Costa Rica, Monaco, Oman, Namibia.

Quattro aree per tante esperienze (Betech, A Bit of Taste, I Love Wedding, Bit4Job) su trasformazione digitale, turismo enogastronomico, nozze e destinazione wedding e opportunità professionali nel turismo.

Il turismo è un settore che sta crescendo notevolmente negli ultimi anni. I dati parlano di un +40% in dieci anni e un +4 in un anno. Anche la Lombardia gioca un ruolo importante, compresa Monza in cui si conferma la tendenza all’espansione. Secondo i dati della Camera di commercio di Milano Monza Brianza e Lodi la crescita in dieci anni in provincia del numero delle aziende è del 63%.

La Brianza conta 2.245 attività nel comparto nel 2018 contro le 2.128 nell’anno precedente. La fanno da padrone le attività di ristorazione cin 1.494, seguite dalle agenzie di viaggio (261) r dalle attività creative, artistiche o di intrattenimento (167). I ricavi brianzoli (ma qui i dati sono riferiti al 2016) sono di 365 milioni di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA