Bcc Carate Brianza: utile di 4 milioni, sostegno al territorio in difficoltà per l’emergenza coronavirus
Annibale Colombo,presidente Bcc Carate Brianza

Bcc Carate Brianza: utile di 4 milioni, sostegno al territorio in difficoltà per l’emergenza coronavirus

L’assemblea ordinaria dei soci di Bcc Carate ha approvato martedì pomeriggio il bilancio di esercizio 2019: utile netto di 4 milioni, sostegno al territorio dopo la fase più difficile dell’emergenza coronavirus.

L’assemblea ordinaria dei soci di Bcc Carate ha approvato martedì pomeriggio il bilancio di esercizio 2019. L’emergenza Covid non ha permesso ai soci di presenziare fisicamente nell’auditorium di via Pellico a Carate Brianza. A rappresentarli è stato un delegato designato. I dati confermano la solidità e la capacità di Bcc Carate di esprimere redditualità pur in un contesto economico difficoltoso. Alto il livello di patrimonializzazione: l’indice CET1 (Common Equity Tier 1 ratio), in crescita rispetto al 2018, è pari al 15,99%, percentuale di gran lunga superiore al minimo richiesto. In aumento anche il patrimonio netto al 31 dicembre 2019, che ha raggiunto i 239,75 milioni di euro.

LEGGI Bcc Carate Brianza: prima l’impegno sociale, ora sostegno al territorio

La banca chiude il bilancio 2019 con un utile netto di 4,03 milioni di euro. Segnali positivi anche nell’andamento della raccolta: quella globale è cresciuta del 6,5% rispetto al 2018 attestandosi a 3.665 milioni di euro. Un risultato a cui hanno contribuito l’ aumento della raccolta diretta, incrementata del 4,14%, e soprattutto la raccolta indiretta, che segna un + 9,9% (attestandosi a 1.534 milioni), grazie anche alla notevole crescita del comparto del risparmio gestito (+20%).

La banca non ha fatto mancare il supporto all’economia del territorio, rivolgendosi in particolar modo alle famiglie e alle piccole e medie imprese e come consuetudine si è impegnata nel sociale intervenendo per circa due milioni di euro a sostegno di manifestazioni, sponsorizzazioni, pubblicità e con erogazioni liberali.

Come ha sottolineato il presidente Annibale Colombo, Bcc Carate è stata presente nell’emergenza Covid con oltre 300mila euro a sostegno di aziende socio sanitarie e del territorio e di alcune onlus.
«Sono circa 2000 - ha concluso Colombo - le operazioni di moratoria a favore di privati ed imprese per oltre 330 milioni in prestiti confermati e/o prorogati. Sulla base del Decreto Liquidità, la banca ha deliberato oltre 1700 richieste di finanziamento per un importo di oltre 35 milioni di euro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA