Monza, chiede il finanziamento per gli smartphone con documenti falsi: arrestato, indagini in corso
Monza polizia di Stato

Monza, chiede il finanziamento per gli smartphone con documenti falsi: arrestato, indagini in corso

Indagini in corso dopo l’arresto di un uomo che nei giorni scorsi ha cercato di aprire un finanziamento per l’acquisto di prodotti Apple con documenti falsi. È intervenuta la polizia di Stato.

Indagini in corso dopo l’arresto di un uomo che nei giorni scorsi, all’interno del centro commerciale di via della Guerrina a Monza, ha cercato di aprire un finanziamento con documenti falsi. È intervenuta la polizia di Stato.

Giovedì pomeriggio il giovane, 22 anni, ha cercato di acquistare due telefoni iPhone ultimo modello e degli auricolari bluetooth per un valore di quasi 2.500 euro. I documenti consegnati al momento del finanziamento hanno insospettito l’addetto alle vendite dell’Unieuro all’interno dell’Iper, che secondo la prassi ha informato la sicurezza che di conseguenza ha chiamato le forze dell’ordine.

È stato proprio il comportamento del giovane all’arrivo della polizia a far pensare che non stesse agendo da solo: con gli agenti davanti all’ingresso principale, infatti, ha ricevuto una telefonata, si è alzato di scatto e ha cercato di guadagnare l’uscita mimetizzandosi tra le corsie del supermercato. È stato fermato e portato in questura: a suo carico sono emersi un altro arresto per possesso di documenti di identità falsi in provincia di Firenze e un altro provvedimento in provincia di Napoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA