Chiusa un’officina di Giussano per collegamenti con la criminalità organizzata
Carabinieri Seregno Giussano (Foto by Chiara Pederzoli)

Chiusa un’officina di Giussano per collegamenti con la criminalità organizzata

I carabinieri di Seregno hanno chiuso una autofficina di Giussano per presunti collegamenti con la criminalità organizzata.

Presunti collegamenti con la criminalità organizzata: i carabinieri hanno eseguito un provvedimento interdittivo antimafia emesso dal Prefetto di Monza e della Brianza nei confronti di un’autofficina di Giussano.

I militari della compagnia di Seregno e gli agenti della polizia locale hanno proceduto nel pomeriggio di venerdì 24 settembre hanno proceduto alla chiusura dell’officina e a sospensione dell’attività di autoriparatore, gommista, meccatronica e noleggio dell’esercizio formalmente intestato a un 33enne di origini calabresi con precedenti per porto abusivo di armi.

Nel corso delle indagini della Divisione investigativa antimafia di Milano con la Dia di Reggio Calabria e i carabinieri di Seregno è emerso un quadro circostanziato sui collegamenti con la criminalità organizzata dell’attività in questione.
In particolare sono stati acquisiti sufficienti elementi per ritenere “l’oggettiva sussistenza di molteplici elementi sintomatici della vicinanza della” società ”ad ambienti ‘ndranghetisti, dalla quale si ritiene derivi un rischio concreto di cointeressenza della criminalità organizzata nella gestione societaria”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA