Mentre gli occhi si rivolgono alla riunione dell’OPEC+, i prezzi del petrolio salgono a causa di un’offerta limitata

Mentre gli occhi si rivolgono a ciò che l’OPEC e le forze alleate, tra cui la Russia, decideranno di concordare in occasione della conferenza che si terrà la prossima settimana e che segnerà la fine del loro patto per la riduzione delle emissioni nel 2020, i prezzi del petrolio sono saliti di circa 1 dollaro nelle contrattazioni di venerdì, favoriti dalle preoccupazioni sulle scorte e dal calo del dollaro.

Al momento, i futures sul greggio statunitense West Texas Intermediate (WTI) per la consegna a settembre sono saliti di 1,09 dollari, o dell’1,1%, a 97,51 dollari al barile, ribaltando i danni del periodo precedente, quando il sentimento era smorzato dalle preoccupazioni per una recessione americana.
 
Il prezzo del barile di petrolio Brent per la liquidazione di settembre, che terminerà venerdì, è aumentato di 86 centesimi (0,8%) a 108,00 dollari. Il contratto più attivo di ottobre è aumentato dello 0,9%, o di 87 centesimi, a 102,70 dollari.
 
Mentre il WTI dovrebbe salire di quasi il 3% questa settimana, recuperando le perdite della settimana precedente, il Brent dovrebbe salire del 5% per la settimana, segnando il suo secondo guadagno settimanale consecutivo.
 
L’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) e i suoi alleati, noti collettivamente come OPEC+, si riuniranno di nuovo il 3 agosto, e sarà cruciale perché i produttori hanno ora invertito il taglio record dell’offerta di 9,7 milioni di bpd concordato nell’aprile 2020, dopo che la pandemia COVID-19 ha colpito duramente la domanda.
 
Fonti dell’OPEC+ hanno dichiarato che il gruppo sarebbe aperto a mantenere stabile la produzione di petrolio a settembre, ma 2 fonti dell’OPEC+ hanno dichiarato a Reuters che anche un piccolo aumento sarebbe sul tavolo.
 
Gli analisti hanno notato che molti produttori hanno difficoltà a raggiungere i loro obiettivi di produzione a causa dell’assenza di investimenti nei campi petroliferi, rendendo difficile per l’OPEC+ aumentare l’offerta in modo significativo.
 
Due fonti dell’OPEC+ hanno dichiarato che anche un leggero miglioramento sarebbe sulla carta; le fonti dell’OPEC+ hanno detto che il gruppo sarebbe disponibile a mantenere la produzione di petrolio a settembre.