Gbemi Akande: Le possibilità africane della blockchain

Gbemi Akande è co-inventore di Pacer Ventures, una società di venture che si concentra sull’Africa ma non solo sulle aziende blockchain.

Gbemi ha dichiarato che negli ultimi mesi si sono interessati sempre più alle imprese blockchain a causa delle crescenti possibilità.

Ha dichiarato che l’Africa ha un numero crescente di giovani talenti tecnologici, il che rende la regione un luogo ideale per indagare su ciò che la blockchain potrebbe fare per risolvere problemi sociali e aziendali.

Ma non è solo la società giovane e istruita a dare speranza a Gbemi: egli ritiene che le autorità stiano iniziando a riconoscere la blockchain come tecnologia e a stabilire delle regole intorno ad essa, consentendo ai mercati di crescere rapidamente.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Introdurre i normali clienti come potenziali consumatori a un assortimento confuso di valute virtuali basato su false affermazioni può comportare dei rischi. Tuttavia, Gbemi ritiene che alla fine la procedura darà risultati positivi.

L’intero settore delle “criptovalute” ha subito un calo significativo di recente, ma Gbemi ritiene che questo avrà un buon effetto a lungo termine. Sostiene che questo periodo servirà a eliminare la confusione, consentendo ai metodi e ai metodi integri di diventare noti e ampiamente adottati. La percepisce come un’opportunità per riequilibrare, abbassare i toni e affrontare le questioni difficili su ciò che si adatta meglio alla società e all’industria.

Gbemi evidenzia molte industrie startup della BSV che, a suo avviso, potrebbero avere successo nel piccolo e medio termine: logistica della catena di approvvigionamento, istruzione e contenuti digitali. Inoltre, la semplificazione dei servizi governativi offre notevoli opportunità.