Filippine devastate

Un aiuto immediato

Filippine devastate  Un aiuto immediato

Più di 4 milioni di persone avrebbero perso tutto, costrette a rifugiarsi in ripari di fortuna. Oltre ai drammi vissuti dalla popolazione, i danni alle infrastrutture sarebbero incalcolabili.

Per sostenere gli interventi in corso, si possono inviare offerte a Caritas Ambrosiana, specificando nella causale: “Filippine”.

Subito un aiuto per le Filippine. Il disastro provocato dal tifone Haiyan si configura come un’emergenza umanitaria per la devastazione e la complessità degli interventi di aiuto, in considerazione della forte densità della popolazione e della vastità del territorio colpito. E regioni interne non sono ancora state raggiunte dai soccorritori. Più di 4 milioni di persone avrebbero perso tutto, costrette a rifugiarsi in ripari di fortuna. Oltre ai drammi vissuti dalla popolazione, i danni alle infrastrutture sarebbero incalcolabili: numerose frane hanno, infatti, distrutto linee elettriche e strade, manca l’acqua potabile in numerose provincie, le comunicazioni sono completamente interrotte in ampie porzioni di territorio. La regione centrale delle Filippine, il gruppo di grandi isole Visayas, già recentemente colpita da un grave terremoto nell’isola di Bohol, è storicamente quella più a rischio di tempeste tropicali, anche per la scarsa qualità delle abitazioni. Il devastante tifone, ha colpito proprio le isole più povere del gruppo delle Visayas, quelle meno raggiungibili anche logisticamente, Samar in particolare e Leyte

Padre Edwin Gariguez, direttore di Caritas Filippine-Nassa, in contatto con le équipes delle Caritas diocesane delle Visayas, raggiunto al telefono sul posto, ha riferito alla rete internazionale Caritas che “Haiyan è il più forte e devastante tifone che abbia mai colpito il Paese. Caritas Filippine, col supporto della rete Caritas, sta inviando localmente ulteriori aiuti umanitari e operatori specializzati, oltre a quelli già attivi, per raggiungere le zone più gravemente colpite e più remote”. Migliaia di persone sono, infatti, già ospitate presso istituti, parrocchie e strutture Caritas, e ad altre 8.000 persone verranno forniti brevemente generi di prima necessità. Ora il tifone rischia di colpire e di causare disastri anche in altri Paesi, come il Vietnam e il Laos. Caritas Ambrosiana ha già stanziato 10mila euro per i primi interventi di emergenza.

Per sostenere gli interventi in corso, si possono inviare offerte a Caritas Ambrosiana, specificando nella causale: “Filippine”

Donazioni on line su www.caritasambrosiana.it

Carte abilitate dal cicuito CILME: Visa, American Express, MasterCard

Conto Corrente Postale Caritas Ambrosiana ONLUS

C.C.P. n. 000013576228 intestato Caritas Ambrosiana Onlus - Via S.Bernardino 4 - 20122 Milano.

C/C presso il Credito Valtellinese, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT17Y0521601631000000000578

C/C presso la Banca Popolare di Milano, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT51S0558401600000000064700

C/C presso Banca Prossima, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT97Q0335901600100000000348

C/C presso IW Bank, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT81D0316501600000701002700

Oppure puoi donare: - presso l’Ufficio Raccolta Fondi in Via S. Bernardino, 4 - Milano dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30

con carta di credito telefonando al numero 02.76.037.324

Per qualsiasi informazione: [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA