Tennis a Monza: parte l’avventura del V-Team nel torneo A2, ecco i protagonisti
Il V Team di Monza

Tennis a Monza: parte l’avventura del V-Team nel torneo A2, ecco i protagonisti

Trasferta a Palemo per il V-Team, la squadra di tennis di Monza che partecipa al torneo A2: chi sono i protagonisti (stranieri inclusi).

Il tennis brianzolo torna protagonista sulla scena nazionale. Merito del V-Team, che il 3 ottobre dà il via alla sua avventura in A2 con la trasferta al Circolo Tennis Palermo. La squadra coinvolge ben quattro circoli della provincia di Monza e Brianza: il Villa Reale Tennis, nel cuore di Monza (dove si svolgeranno tutte le partite casalinghe del V-Team), il Tc Villasanta (il club affiliato che ha costruito la scalata in A2), il Vedano Tennis e la new entry del Concorezzo Tennis. Una formazione, costruita sulle solide fondamenta di un progetto nato quindici anni fa.

«Il nostro obiettivo - spiega Duvier Medina, direttore tecnico del V-Team e capitano della formazione di A2 insieme a Marco Baio - è quello di far crescere sempre più ragazzi e bambini, cercando di continuare nel grande lavoro fatto con scuola Sat e agonistica e migliorando, nello stesso tempo, l’attività di alto livello. Siamo perciò molto soddisfatti di aver portato sui nostri campi una competizione come questa».

A scendere sulla terra rossa per difendere i colori del V Team saranno il francese Mathias Antoine Marie Bourgue (attualmente al numero 190 delle classifiche mondiali) lo slovacco Alex Molcan (al suo best ranking al numero 119 Atp), Davide Albertoni, Andrea Borroni, Manfred Fellin, Pietro Orlando Fellin, Gianmarco Ferrari, Mauro Aldo Germiniasi e Alberto Borroni. «Abbiamo puntellato lo zoccolo duro della squadra con l’innesto di due giocatori stranieri - riprende Medina - per poter dire ancora di più la nostra. Certo la loro presenza nei vari incontri del girone dipenderà dagli impegni nei circuiti internazionali ma ci possiamo ritenere soddisfatti di come ci presentiamo ai nastri di partenza. E per questo motivo il grazie più grosso va a tutti gli sponsor che ci hanno permesso di costruire qualcosa di importante».

A poco più di una settimana dall’esordio Medina sottolinea: «L’urna non è stata molto favorevole con noi perché ci ha inseriti in un raggruppamento molto tosto, con squadre ben attrezzate e di grande tradizione tennistica. Però noi abbiamo una buona rosa, ben costruita, equilibrata e quindi puntiamo a fare il nostro campionato mirando, per quest’anno, alla permanenza nella categoria».

Dopo Palermo, l’agenda prevede l’impegno casalingo contro i lombardi del Tc Lecco (10 ottobre), un turno di riposo (17 ottobre), la sfida interna ai toscani del Match Ball Firenze (24 ottobre), la visita esterna al Ct Mario Stasi di Lecce (31 ottobre) e, per finire, i due appuntamenti di novembre in casa contro i piemontesi del Ronchiverdi (14 novembre) e l’ultima trasferta all’St Bassano del 21 novembre.

«Un evento del genere, nel quale ci confronteremo con realtà tennistiche di grande storia e tradizione - conclude Medina - avrà il merito di portare sui campi dove si allenano i nostri giovani atleti un tennis di un altro livello, non solo da un punto di vista puramente tecnico, ma anche dal lato organizzativo, logistico. Così si potrà vedere in prima persona che cosa bisogna fare per diventare atleti professionisti, per raggiungere certi traguardi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA