Serie B, LIVE di Monza-Pordenone: biancorossi in 10, ma  finisce 2-0
Di Gregorio tra i pali, protetto da Bellusci e Mota durante la partita con il Pordenone

Serie B, LIVE di Monza-Pordenone: biancorossi in 10, ma finisce 2-0

Con il grande ex Diaw in tribuna per squalifica, l’equilibrio è rotto dal terzo tempo di Frattesi su calcio d’angolo. Nella ripresa, rigore negato agli ospiti per mano di Bellusci. Due minuti dopo, penalty trasformato di potenza da Gytkjaer. Rosso ingiusto a Carlos Augusto

Un rigore apparso netto non dato al Pordenone, il rovesciamento di fronte e dopo un paio di minuti il penalty concesso al Monza: Gytkjaer di potenza per il 2-0 che ha chiuso i conti. Ingiusta espulsione a Carlos Augusto a metà ripresa, con il Monza che ha retto bene l’urto anche in dieci e il Pordenone raramente pericoloso. A triplice fischio biancorossi a festeggiare sotto la curva Davide Pieri deserta per festeggiare i primi tre punti casalinghi del nuovo anno

45’st+FINITA! Il Monza batte 2-0 il Pordenone e si riprende il secondo posto in classifica

45’st+5- Anche Balotelli attivo in fase di copertura e Monza di nuovo in possesso palla

45’st+4- Ping pong a centrocampo e di nuovo ospiti in avanti

45’st+ 3- Pordenone pericoloso con un traversone dalla destra su cui svetta Secli su secondo palo da buona posizione. Anche in questo caso, palla lontana dallo specchio

45’st+1- Buon gioco di gambe di Banse, che da quando è entrato ha portato imprevedibilità ai suoi. Scozzarella intanto incassa un fallo che permette al Monza di rallentare il ritmo gara

45’st- I neroverdi in possesso palla, ma ancora lontani dall’impensierire Di Gregorio. I minuti di recupero saranno 5

43’st- Ultimi due minuti più recupero e il Monza sta dimostrando di meritarsi questo successo. Anche con l’uomo in più, Pordenone quasi mai pericoloso e biancorossi avanti alla ricerca del terzo gol

41’st- Subito un’altra occasione per il Monza con Balotelli che pesca D’Alessandro sulla corsa solo in area. Destro secco ma fuori di un paio di metri. Fuori Bogliacco per Berna,out Morra con Secli in campo nel Pordenone

40’st- Sono anche Bellusci prima e Pirola poi a spingersi in avanti, sopperendo così all’uomo in meno. Ora punizione dalla sinistra per il Monza, che si tiene lontano dalla propria area. Scozzarella sul palo lontano per Armellino di testa, Perisan non trattiene e per poco Pirola non segna

38’st- Il Monza sta affrontando questi ultimi minuti con un quasi inevitabile 4-4-1, con Barillà e D’Alesandro a supporto di Balotelli quando si tratta di distendersi in attacco

36’st- Balotelli non abbassa la gamba sull’anticipo di Camporese e si prende un giallo

35’st. Fuori Zammarini, dentro Banse per il Pordenone. Brocchi si copre: esce Boateng ed entra Paletta

33’st- Sulla punizione va Rossetti, deviazione della difesa monzese in angolo

31’st- Espulso Carlos Augusto. Intervento punito con una decisione probabilmente sbagliata. Fallo neanche evidente, fuori area, ma l’arbitro lo giudica da rosso. Ora Monza in dieci

30’st- Ora tocca anche a Balotelli scendere sino in area per chiudere l’iniziativa ospite. Spallata al limite, ma l’arbitro da due passi dice che è tutto regolare

28’st- Esce Frattesi tra gli applausi. Al suo posto c’è Barillà

27’st- Carlos Augusto guadagna il fondo e crossa in mezzo: Frattesi è bravo a mettere giù di petto e a portarsela sul sinistro, molto meno a concludere. Palla alle stelle da pochi passi

25’st- Spirito di sacrificio anche per gli avanti biancorossi. Così come per Mota e Gytkjaer, anche Boateng ripiega in fase difensiva in scivolata per stoppare il contropiede del Pordenone

22’st- Giocherà ancora con poca mobilità, ma quando calcia Balotelli fa la differenza: come ora, stop e tiro da fuori area, Perisan si deve superare per mandare in angolo. Sul tiro dalla bandierina, Sampirisi stacca di testa ma non centra lo specchio

19’st- Triplice cambio per Brocchi: Carlos Augusto per Donati, Mota fuori per D’Alessandro. Esce anche l’ammonito Gytkjaer, dentro Balotelli. Sampirisi ora sulla destra

17’st- Primi cambi per il Pordenone. Scavone fuori per Rossetti, fuori Misurata per Mallamo

16’st- GOL DEL MONZA! Rigore calciato benissimo da Gytkjaer, che di potenza porta il Monza sul 2-0

16’st- Rigore per il Monza! Sampirisi atterrato in area e rigore giusto. Non si erano ancora placate le polemiche per il rigore non concesso al Pordenone

14’st- Bellusci intercetta in area e tutto il Pordenone reclama per un tocco di mano apparso netto. L’arbitro, coperto, lascia correre. E sul rovesciamento di fronte Mota sbaglia

11’st- Ci vuole il corpo di Bellusci per filtrare il calcio in porta di Morra. Palla sul fondo. Ma il Pordenone è vivo e stavolta ha anche avuto una buona occasione per pareggiare

9’st- Armellino riceve o scarico di esterno di Boateng e arriva al tiro, deviato in angolo. Boateng chiama i movimento sul primo palo a Scozzarella, che lo vede e lo serve teso: Boateng tenta il tacco a volo ma colpisce male

6’st- Punizione dalla destra di Ciurria, Chrzanowski non impatta sul secondo palo. Ma il Monza, per la terza occasione in questa partita, si concede qualche rischio di troppo sulle palle inattive. Anche in questo caso l’esterno del Pordenone era sfuggito al controllo diretto del marcatore

5’st- Ancora un grande lavoro in fase difensiva di Gytkjaer, che rincorre l’avversario e ne incrocia la traiettoria di corsa, rimediando però un giallo

4’st- Il primo tempo si era concluso con un acceso scambio di battute tra Boateng e Sampirisi durante l’ingresso negli spogliatoi. Ora è proprio Boateng a deviare in angolo un tentativo offensivo ospite

2’st- Ancora qualche appoggio sbagliato per il Monza in questi primi scambi. Ma sono i padroni di casa a tenere le redini del gioco

1’st- Si ricomincia. Non ci sono cambi, si riparte dagli stessi 22

Primo tempo intenso, con un giro palla non necessariamente veloce, ma con grande reattività nelle chiusure da parte delle difese. Il Monza ha legittimato il vantaggio di Frattesi, bravissimo a prendere il tempo su corner di Scozzarella e a infilare all’angolino, con la grande occasione di Armellino al 34’: sterzata a rientrare e destro destinato in porta che invece viene deviato in angolo. Dopo neanche 15 minuti era toccato allo stesso Frattesi arrivare al tiro di sinistro, dopo finta di un calcio di destro. Il Pordenone è rimasto in campo bene sino all’ultimo, con una pressione crescente nel finale, senza però riuscire a impensierire Di Gregorio.

Mario Sampirisi contro il Pordenone

Mario Sampirisi contro il Pordenone

45’pt- Finisce qui il primo tempo, senza recupero, a testimonianza del ritmo alto tenuto in questa prima metà gara

45’pt- Magnino guadagna la destra, crossa in mezzo per Scavone che lascia sfilare la palla e subisce il ritorno di Donati

44’pt- Ora il Monza tenta di addormentare il gioco per smorzare l’intensità dei neroverdi, che però cercano con insistenza il fondo

43’pt- Dopo il cross di Morra su cui Di Gregorio si avventa in presa alta, è Mota a dover sporcare il cross di Ciurria dalla destra. Ospiti sempre in possesso palla

41’st- Armellino libera senza tanti complimenti e si rifugia in fallo laterale. Ma è il Pordenone che chiude davanti questo primo tempo

39’st- Fase spezzettata del match, giocato sin qui a ritmi molto intensi da entrambe le squadre. Ora è Morra a pressare altissimo Bellusci e a lasciare il Monza in fase difensiva

36’pt- La reazione del Pordenone passa dal sinistro di Ciurria, che si accentra e strozza troppo il tiro. Di Gregorio lo controlla uscire. Grande chiusura di Armellino, sin qui autore di un grande match, e contropiede Monza che Donati vanifica con un cross fuori misura per Boateng. Buono il lavoro in ripiegamento anche di Gytkjaer

34’pt- Grande sterzata in area di Armellino, che se la porta sul destro e cerca il palo lungo. La palla è destinata all’angolino ma una deviazione la spedisce in angolo. Sugli sviluppi del corner, palla a Boateng che fa partire un destro a giro troppo centrale

31’pt- Punizione centrale per il Pordenone dai trenta metri. Ciurria sulla palla: parte il sinistro, la barriera respinge

30’pt- Monza in controllo palla dopo il gol del vantaggio. Azione prolungata dei biancorossi che ora sentono la fiducia negli scambi e attaccano coprendo bene ogni zona del campo

26’pt- GOL DEL MONZA! Terzo tempo di Frattesi sul primo corner del Monza, calciato teso da Scozzarella sul primo palo. Il tiro dalla bandierina era stato provocato da un buon tiro a incrociare di Gytkjaer, schermato dalla difesa

24’pt- Boateng in tuffo di testa trova un varco per Donati, che come prima Gytkjaer capisce tardi il movimento. In questa prima metà di primo tempo è evidente come oggi, con il ritorno in campo del danese, i Monza abbia in lui e in Bellusci i due leader carismatici e di gioco. Buona parte delle palle passano da loro

22’pt- Prima a destra, poi a sinistra, con cross di Sampirisi. Il Pordenone libera una palla alta, Scozzarella arriva e prova al volo di destro. Palla fuori

21’pt- Primo corner per il Pordenone: Camporese ha il tempo di metterla giù in area, poi Donati libera. Intanto seconda ammonizione per gli ospiti: Misuraca.

19’pt- Monza che sembra aver trovato fiducia in queste battute e grande mobilità a pallone lontano. Veli e sovrapposizioni creano quella girandola di uomini a ridosso dell’area ospite che crea imprevedibilità. Cross di Scozzarella, Boateng al volo per Armelino in girata. Il 21 reclama per un presunto fallo in area, ma l’arbitro lascia correre

16’pt- Fiammata di Boateng dall’altra parte del campo, con un esterno destro che anticipa il tempo di battuta. Movimento talmente rapido che neanche Gytkjaer riesce a essere reattivo per leggere i movimento in anticipo

15’pt- Ottimo il palleggio del Pordenone, che prende campo con scambi stretti. Da un paio di minuti sono gli ospiti a stazionare al limite dell’area brianzola

13’pt- Tocca ora a Frattesi, che carica il destro dal limite, poi rientra sul sinistro e calcia un rasoterra sul primo palo. Perisan deve abbassarsi all’altezza del palo per bloccare

11’pt- Donati cross dalla destra, Boateng è in buona posizione ma Armellino lo anticipa di testa, anche se il suo impatto genera solo un campanile

9’pt- Che sia partita “vera” lo dimostra la reattività nello stretto ma anche, paradossalmente, l’imprecisione dei passaggi in fase di scarico. Il Monza sa quanto valgono i tre punti in palio. Intanto è il Pordenone ad arrivare al tiro con Barison, ma il destro è fuori misura

7’pt- Giallo per Scavone per gioco falloso su Frattesi su palla alta

5’pt- Ancora qualche incertezza dietro, con Sampirisi che sbaglia il retropassaggio per Pirola e il Pordenone tenta di approfittarne. Poi il Monza chiude

3’pt- Uscita alta sbagliata di Pirola, che lascia campo a Zammarini. Palla a Morra e cross a tagliare per Ciurria, su cui interviene senza fronzoli Donati

2’pt- Pressing alto del Pordenone in queste prime battute e Monza che cerca l’ampiezza. Sampirisi-Mota da una parte, Donati dall’altra con Boateng con il solito movimento ad accentrarsi

1’pt- Si parte, prima palla per gli ospiti

Il Monza scende in campo con il vantaggio di sapere già della sconfitta del Venezia, caduto in casa contro il Brescia. Tre punti varrebbero il controsorpasso al secondo posto.

Dopo il forfait dell’ultimo minuto di martedì a Frosinone, settimana ancora con qualche contrattempo per Mota Carvalho, che giovedì ha lavorato in gruppo solo per parte della seduta.

Nella stessa giornata, assente invece Barberis, che ha accusato una tendinite acuta agli adduttori che l’ha costretto a saltare la convocazione per la gara odierna. Fuori per rotazione anche Anastasio.

Le formazioni.
Monza: Di Gregorio, Donati, Bellusci, Pirola, Sampirisi, Scozzarella, Armellino, Frattesi, Gytkjaer, Boateng, Mota Carvalho. A disposizione: Lamanna, D’Errico, Bettella, Scaglia, Barilà, Maric, Ricci, Colpani, Paletta, Carlos Augusto, Balotelli, D’Alessandro. All: Brocchi
Pordenone: Perisan, Barison, »Vogliaccio, Camporese, Chrzanowskim, Misuraca, agnino, Scavone, Mora, Ciurria, Butic. A disposizione: Bindi, Fasolino, Berra, Stefani, Banse, Secli, Foschiani, Biondi, Mallamo, Rossetti. All: Tesser

Nel vento di Pordenone, a fine novembre, finì 1-1 con gol di Maric e Brocchi assente. Uno dei grandi protagonisti fu Davide Diaw, all’epoca attaccante proprio dei friulani e oggi assente perché ammonito sotto diffida nel turno infrasettimanale con il Frosinone.
GUARDA L’ARRIVO DI DIAW IN TRIBUNA ALLO U-POWER STADIUM
https://fb.watch/43qj-snR1L/

RILEGGI LA CRONACA DI PORDENONE-MONZA
https://www.ilcittadinomb.it/stories/Sport/live-pordenone-monza-brocchi-non-ce-al-suo-posto-il-vice-alessandro-lazzarini_1377629_11/

Si tratta però del terzo confronto stagionale tra i biancorossi e il Pordenone, affrontato anche in Coppa Italia, quando il Monza si impose ai calci di rigore dopo aver giocato buona parte del match in inferiorità numerica per l’espulsione di Barillà.

I biancorossi si presentano all’appuntamento con un trend non particolarmente positivo: nel 2021 è ancora alla ricerca di un successo casalingo. Allo U-Power Stadium sin qui solo tre pareggi e una sconfitta, quella maturata contro il Pisa. Solo il Pescara, con un punto conquistato, nell’anno solare ha fatto peggio nelle partite casalinghe.
GUARDA LO U-POWER STADIUM PRIMA DELLA GARA
https://www.instagram.com/tv/CMFV6G2KCKk/?utm_source=ig_web_copy_link

Il Pordenone, da parte sua, è reduce da due sconfitte esterne e si presenta in Brianza con la consapevolezza di non aver mai perso tre gare fuori casa consecutivamente. Il punto di equilibrio potrebbe essere dato dal fatto che si sfideranno la squadra che ha subito meno gol in casa – ovvero il Monza con 8 reti incassati – e quella che ne ha presi meno in trasferta. Per il Pordenone, infatti, solo 10 reti incassate fuori casa.

Con cinque reti e cinque assist, nell’ultima sfida con il Pordenone Christian Gytkjaer è divenuto il primo giocatore del Monza ad avere ruolo attivo in almeno 10 gol stagionali.

A dirigere l’incontro sarà Eugenio Abbattista di Molfetta: assistenti Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e Domenico Palermo di Bari. Quarto uomo, Manuel Volpi di Arezzo. Un solo precedente coi biancorossi per Abbattista: la gara di Coppa Italia Padova-Monza del 5 agosto 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA