Il pupillo di Ibrahimovic manda sotto il Seregno, ma poi il Milan Primavera perde 4-1
La squadra del Seregno scesa in campo contro il Milan Primavera: nella fila dietro, da sinistra. abbiamo Galeotafiore, Fumagalli, Vitale, Raggio Garibaldi e Borghese. In quella davanti, da sinistra. Gentile, Solcia, Invernizzi, Gemignani, Cortesi e St Clair (Foto by Paolo Colzani)

Il pupillo di Ibrahimovic manda sotto il Seregno, ma poi il Milan Primavera perde 4-1

Segna Emil Roback, poi la squadra del tecnico Alberto Mariani dilaga. È stata la prima amichevole ufficiale della stagione, disputata mercoledì sul campo dello Sport Village di Dormelletto, dove la squadra brianzola si sta allenando dall’ultima settimana di luglio.

Successo per il Seregno nella prima amichevole ufficiale della stagione, disputata mercoledì sul campo dello Sport Village di Dormelletto, dove la squadra si sta allenando dall’ultima settimana di luglio.

A finire al tappeto è stato il Milan Primavera, sconfitto 4-1 al termine di una gara molto combattuta almeno fino a metà del secondo tempo. Il tecnico Alberto Mariani ha scelto per l’occasione di schierare i suoi con lo schema base, il 3-5-2, dando fiducia ad Ermanno Fumagalli tra i pali, Gioacchino Galeotafiore, Martino Borghese e Daniele Solcia in difesa, Andrea Gemignani, Gaetano Vitale, Silvano Raggio Garibaldi, Andrea Invernizzi e Harvey St Clair in mezzo, Matteo Cortesi supportato dal neo arrivato Federico Gentile in avanti.

Il ghiaccio lo hanno rotto per primi i giovani rossoneri, a bersaglio al 24’ della prima frazione con Emil Roback, pupillo di Zlatan Ibrahimovic, protagonista di una cavalcata solitaria in contropiede, finalizzata in rete.

La reazione azzurra si è concretizzata nella ripresa, con quattro reti nella parte centrale. Le danze le ha inaugurate Federico Gentile al 18’ su rigore, prima che l’eurogol di Mattia Scognamiglio, che ha infilato il sacco al 23’, con un bolide da metà campo, piegasse le ginocchia ai milanisti. Matteo Cortesi di testa al 26’ ed ancora Federico Gentile con una magia al 29’ hanno poi chiuso i conti. «Non vedevo l’ora di raggiungere il gruppo» ha spiegato negli spogliatoi Gentile, il cui ingaggio è stato ufficializzato a ridosso del match. Venerdì 13 il Seregno, a conclusione del lungo ritiro in riva al lago Maggiore, disputerà alle 15 a Giussano un’amichevole contro la Vis Nova (a porte aperte, con capienza dello stadio ridotta della metà).


© RIPRODUZIONE RISERVATA