Ginnastica artistica: la Gal Lissone vince (ancora) la Leverkusen Cup
Ginnastica artistica: Gal Lissone a Leverkusen, in Germania - foto dalla pagina facebook ufficiale Gal (Foto by Redazione online)

Ginnastica artistica: la Gal Lissone vince (ancora) la Leverkusen Cup

La Gal Lissone ha vinto la Leverkusen Cup, storica gara di ginnastica artistica giunta alla 41esima edizione. Ed è la quinta volta. In pedana Sofia Arosio, Alexia Angelini e Sydney Saturnino coadiuvate dall’esperienza di Alessia Praz che ha coadiuvato l’allenatrice Claudia Ferré.

La Gal Lissone ha vinto la Leverkusen Cup, storica gara di ginnastica artistica giunta alla 41esima edizione. Una delle competizioni più antiche dell’intero circuito internazionale dell’rtistica è finita nella bacheca del club brianzolo per la quinta volta nella sua storia, senza pearltro trascurare due secondi posti.

Le ragazze di Claudia Ferré e del presidente Roberto Meloni, dopo il nulla osta concesso dal consiglio federale per prendere parte a questa manifestazione, hanno gareggiato in Germania e sono tornate sul gradino più alto del podio dopo il bis del 2010-2011 quando a trascinare la formazione c’era Elisa Meneghini azzurra a Rio 2016, allora alle sue prime uscite internazionali. Sabato pomeriggio con il body della Gal sono salite le giovanissime Sofia Arosio, Alexia Angelini e Sydney Saturnino coadiuvate dall’esperienza di Alessia Praz a bordo campo che ha affiancato l’allenatrice Ferrè.

La Gal Lissone, al termine dei vari esercizi, si è imposta con il punteggio complessivo di 102.150, rifilando oltre due lunghezze all’Inghilterra (99.850) e alla Germania (97.350). Sofia Arosio è salita sul terzo gradino del podio nell’All-around (punteggio 50.400: 12.600 al volteggio, 11.600 alle parallele, 12.900 alla trave, 13.300 al corpo libero) alle spalle dell’olandese Tisha Vollemann (52.550) e dell’inglese Dominique Gibson (50.850).


© RIPRODUZIONE RISERVATA