Ciclismo, doppietta Astana   al Grande Trittico Lombardo: vince Izagirre su Aranburu, quinto Nibali  - VIDEO e FOTO Passaggio a Lissone
Ciclismo Grande Trittico Lombardo podio Varese

Ciclismo, doppietta Astana al Grande Trittico Lombardo: vince Izagirre su Aranburu, quinto Nibali - VIDEO e FOTO Passaggio a Lissone

Gorka Izagirre ha vinto il Grande Trittico Lombardo davanti al compagno di squadra dell’Astana Alex Aranburu che ha vinto la volata col gruppetto dello Squalo Vincenzo Nibali (reduce da una caduta alle Strade Bianche). A Lissone primo Quinten Hermans.

Gorka Izagirre vince il Grande Trittico Lombardo. Il corridore basco della Astana ha tagliato il traguardo di Varese in solitaria davanti al compagno di squadra Alex Aranburu, che ha regolato in volata Greg Van Avermaet, Michael Kwiatkowski (tra i favoriti della vigilia), Vincenzo Nibali, Jan Polanc e Nicola Bagioli giunti tutti a 27”. Subito Louis Vervaeke e Alessandro De Marchi.

LEGGI Ciclismo, Grande Trittico Lombardo: Quinten Hermans primo al traguardo dell’Agostoni a Lissone VIDEO - FOTO

Ciclismo Grande Trittico Lombardo podio Varese

Ciclismo Grande Trittico Lombardo podio Varese

Sull’inedito traguardo volante della Coppa Agostoni in via Matteotti a Lissone, il primo era stato Quinten Hermans (arrivato 34°, a +2’02”) in fuga fin dalle prime battute con quattro colleghi con un vantaggio sul gruppo che ha raggiunto anche i 10 minuti. A lui e al vincitore generale i Trofei d’Autore realizzati come tradizione dagli artigiani lissonesi. Al traguardo sono arrivati 52 dei 146 partenti in rappresentanza di 21 squadre.

Coppa Agostoni II vincitore del traguardo volante a Lissone il 103 Quinten Hermans

Coppa Agostoni II vincitore del traguardo volante a Lissone il 103 Quinten Hermans
(Foto by Gianni Radaelli)

Il siciliano Nibali (Trek-Segafredo) si era presentato al via dopo una caduta alle Strade Bianche, corsa sabato in apertura di stagione. Lastra e risonanza magnetica alla mano e al polso sinistri avevano escuso fratture, solo un trauma contusivo che non ha impedito allo Squalo di essere protagonista sulle strade lombarde nella gara che ha riunito le tre classiche Agostoni, Bernocchi e Tre Valli Varesine in un’unica competizione dopo lo stop a causa dell’emergenza coronavirus. Proprio Nibali è scattato all’ultima campagna sgretolando il gruppo e ponendo le basi di un arrivo in volata.

La pioggia anche battente per lunghi tratti ha disturbato i protagonisti della competizione fermamente voluta da Alberto Caleffi, presidente dell’organizzazione a livello generale, e dai presidenti delle società Unione Sportiva Legnanese, Mobili Lissone e Alfredo Binda Varese. Tre città unite nel segno del pedale: la Piazza San Magno di Legnano ha ospitato la presentazione di corridori e squadre, Lissone il circuito col traguardo volante e Varese l’arrivo. Tutto si è svolto nel rispetto dei principi anti-coronavirus.

«Nonostante le avversità dovute al tempo, la bellezza della corsa ha superato tutti gli inconvenienti. È stato emozionante vedere tanta gente sulla strada nonostante il maltempo, una grande soddisfazione per chi ha lavorato in questi mesi in connubio con le altre due società», ha commentato Silvano Lissoni (presidente Sport Club Mobili Lissone).

VIDEO


© RIPRODUZIONE RISERVATA