Calcio, serie D: prezioso pari del Seregno contro il Desenzano Calvina
L'assalto finale del Seregno, prima del definitivo 3-3

Calcio, serie D: prezioso pari del Seregno contro il Desenzano Calvina

Il Seregno ha pareggiato 3-3 contro il Desenzano Calvina: la cronaca del match.

Prezioso pareggio per il Seregno sul campo del Desenzano Calvina, probabilmente la più insidiosa concorrente per i brianzoli nella corsa alla promozione. Gli ospiti, che hanno rimontato tre volte i locali, hanno sfiorato il successo in coda al maxirecupero deciso dall’arbitro Di Francesco di Ostia Lido, a causa dell’infortunio occorso a Nava al momento della sua espulsione. Gli azzurri hanno così conservato la vetta a quota 25 punti, tallonati a 24 dal Crema.

Entrando in cronaca, al via sorpresa nel Seregno, con Franzini che ha rinunciato al rientrante Ricciardo, preferendogli un Invernizzi in crescita. L’inizio è stato favorevole agli ospiti, con Alessandro che all’8’ ha imbeccato Da Silva, il cui piazzato è stato deviato in corner da Sorbo. Al 13’, dopo un’azione tambureggiante, Poletti ha spedito alle stelle da ottima posizione. Al 19’, su cross di Luca Ruffini, Recino in girata non ha inquadrato la porta. Il ghiaccio lo ha rotto al 31’ Recino, svettando di testa su assist di Sorbo. Al 38’ Colantonio ha respinto corto una punizione di Mauri, costringendo Tentoni a chiudere in extremis su Franchi. Al 43’ Zanolla ha steso nella sua area Alessandro. L’inevitabile rigore è poi stato trasformato dallo stesso numero 10, che dal dischetto ha spiazzato Sellitto. Nella ripresa, i bresciani si sono riportati avanti al 12’ con Pellegrini, bravissimo nell’indovinare un missile dalla distanza, con i seregnesi a chiedere invano un precedente fallo su Zanon.

Tempo 4’ ed Alessandro ha rimesso le cose a posto, ingannando Sellitto con un rasoterra di sinistro. Qui Franzini ha rivoluzionato l’assetto dei suoi, scegliendo il 3-5-2, con Nava, Ricciardo e Jimenez dentro per Invernizzi, Azzi e Poletti. Proprio Nava al 24’ ha però atterrato Sorbo, originano il secondo rigore della giornata. Colantonio ha stoppato il tentativo di Recino, ma si è poi inchinato alla ribattuta di Franchi. I brianzoli hanno reagito con coraggio ed al 40’ il pari lo ha trovato di testa Ricciardo, dopo due traverse consecutive di Tentoni ed Alessandro nella stessa azione. Perso per somma di ammonizioni Nava al 43’, i ragazzi di Franzini hanno sfiorato l’exploit al 54’ con Alessandro, ma Sellitto ha salvato i padroni di casa da campione.

Desenzano Calvina-Seregno 3-3

Marcatori: 31’ pt Recino (D), 43’ Alessandro (S) rig., 12’ st Pellegrini (D), 16’ Alessandro (S), 24’ Franchi (D), 40’ Ricciardo (S).

Desenzano Calvina: Sellitto; M. Ruffini, Sorbo, Perotta; Zanolla (13’ st Turlini), Pellegrini (35’ st Crema), Mazzotti, Franchi (31’ st Cazzamalli), L. Ruffini; Recino (53’ st Gubellini) Mauri (22’ st Franzoni). A disp.: Bolzoni, Chiari, Missaglia e Pojani. All.: Florindo.

Seregno: Colantonio; Zanon, Borghese, Tomas, Zoia; Poletti (17’ st Jimenez), Tentoni, Da Silva (27’ st Bonaiti); Azzi (17’ st Ricciardo), Alessandro (54’ st Ferrari), Invernizzi (17’ st Nava). A disp.: Lupu, Labas, Aga e Marcaletti. All.: Franzini.

Arbitro: Di Francesco di Ostia Lido.

Note: ammoniti Franchi (D), Zanolla (D), Mauri (D), Franzoni (D) e Poletti (S), tutti per gioco falloso; espulso Nava (S) al 43’ st per somma di ammonizioni (entrambe per gioco falloso). Calci d’angolo: 5-3 per il Seregno. Recuperi: 2’ pt, 11’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA