Calcio Serie D, altro pari (1-1) per il Seregno nel recupero con il Milano City
L'esultanza azzurra dopo il gol di Gregov (Foto by Paolo Colzani)

Calcio Serie D, altro pari (1-1) per il Seregno nel recupero con il Milano City

Il Seregno non riesce a lasciarsi alle spalle il momento più delicato della sua stagione. A Busto Garolfo, nel recupero della gara rinviata in precedenza, non senza polemiche, per l’impraticabilità del terreno di gioco, gli azzurri non sono andati oltre l’1-1 contro il Milano City.

Il Seregno non riesce a lasciarsi alle spalle il momento più delicato della sua stagione. A Busto Garolfo, nel recupero della gara rinviata in precedenza, non senza polemiche, per l’impraticabilità del terreno di gioco, gli azzurri non sono andati oltre l’1-1 contro il Milano City, confermando l’impasse che la squadra vive e che è alla base del distacco di otto punti dalla capolista Pro Sesto. Il match, con il portiere Roberto Barlocco, classe 1999, tra i pali al posto di Constantin Lupu, che a Caravaggio ha rimediato la frattura di due dita della mano sinistra e rischia due mesi di stop, ha visto la formazione allenata da Gianluca Balestri faticare, anche a causa di un campo che definire accidentato è poco.

Archiviato un primo tempo senza sussulti, nella ripresa gli ospiti hanno rotto il ghiaccio al 15’ con Sime Gregov, che su un corner di Andrea Invernizzi è svettato più alto di tutti e di testa ha superato Brian Rainero. Appena 3’ più tardi, però, su un cross di Isaia Lattarulo dalla fascia mancina, lo stesso Gregov ha lasciato transitare la sfera, forse convinto di un’uscita di Roberto Barlocco che non c’è stata, ed alle sue spalle Banda Mbaye ha insaccato da un metro. I brianzoli qui hanno reagito, ma le loro speranze si sono infrante sulla traversa, che al 34’ ha respinto una punizione dal limite di Cristian Bertani.

A contesa terminata, il presidente Davide Erba ha manifestato propositi di rivedere in modo sensibile i programmi futuri, sulla scorta delle difficoltà che i suoi incontrano e delle critiche ricevute in tribuna. Uno stato d’animo, questo, che contrasta con la volontà di rinforzare l’organico. Domenica prossima, nel match al Ferruccio contro il Ponte San Pietro, in cui mancheranno gli squalificati Martino Borghese, Giovanni La Camera, Francesco Gazo ed Andrea Invernizzi, a disposizione vi sarà anche il neo arrivato Alessandro De Angelis, centrocampista di 21 anni, prodotto del settore giovanile dell’Ascoli, che è stato frenato nella sua crescita da problemi cardiaci oggi superati. Radiomercato sussurra poi di un interesse nei confronti di Tomas Malec, possente centravanti slovacco di 2 metri, in forza alla Vis Pesaro.

Milano City-Seregno 1-1

Marcatori: 15’ st Gregov (S), 18’ Mbaye (M).

Milano City: Rainero; Specchia, Misimovic, Albanese, Rondelli, Lattarulo; Vecchione (36’ st Mecca), Scampini, Tirera; Messina (9’ st Mbaye), Spinola (21’ st Passaro). A disp.: Sinai, Gazzotti, Lombardi, Pellini, Lonardi e Sessa. All.: Petrone.

Seregno: Barlocco; Tomas (1’ st Borghese), Luoni, Gregov; Valsecchi, Gazo (23’ st Clerici), Bonaiti (31’ st La Camera), Zoia; Invernizzi; Bertani, Blazevic (50’ st Artaria). A disp.: Galimberti, Marini, Tocci, Ferrari e Labas. All.: Balestri.

Arbitro: Testi di Lucca.

Note: ammoniti Messina (M), Albanese (M), Passaro (M), Gazo (S), Luoni (S), La Camera (S) ed Invernizzi (S); espulso Tirera (M) al 45’ st per fallo su Clerici. Calci d’angolo: 6-2 per il Seregno. Recuperi: 3’ pt, 5’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA