Calcio, progetto Giovani D Valore: il campionato delle brianzole
Un'immagine del recente derby al Ferruccio di Seregno tra Seregno e Vis Nova, con il seregnese Amedeo Poletti in possesso di palla (Foto by Paolo Colzani)

Calcio, progetto Giovani D Valore: il campionato delle brianzole

Le squadre brianzole che partecipano al campionato di serie D segnano il passo nelle classifiche provvisorie del progetto “Giovani D Valore” messo in campo per premiare le società che utilizzano gli Under 21 più di quanto sia contemplato dal regolamento.

Le squadre brianzole che partecipano al campionato di serie D segnano il passo nelle classifiche provvisorie del progetto “Giovani D Valore”, che il dipartimento interregionale della Lega nazionale dilettanti ha messo in campo, per premiare le società che utilizzano atleti Under 21 più di quanto contempli il regolamento, che prevede l’obbligo di iscrivere ad ogni gara nell’undici titolare un classe 1999, un classe 2000, un classe 2001 e un classe 2002.

I dati ufficializzati sono riferiti alle prime sei giornate dei campionati in corso. Nel girone A, la Folgore Caratese è decima, con 106 punti, lontana dal Vado, che guida a quota 269. Il secondo gradino del podio è invece appannaggio del Gozzano, con 265 lunghezze, mentre terzo è il Borgosesia (222).

Nel girone B, la Vis Nova Giussano è settima, avendo totalizzato 210 punti, mentre il Seregno è dodicesimo, non essendo andato oltre la soglia delle 105 lunghezze. Qui comanda per ora il Brusaporto, primo con 326 punti, davanti a Ponte San Pietro (267) e Virtus CiseranoBergamo (266).

Il trend non sorprende più di tanto poiché realtà che hanno obiettivi ben definiti, che siano di vertice o il mantenimento della categoria, spesso e volentieri preferiscono nel limite del possibile affidarsi a giocatori di esperienza e non a giovani.

Nelle tre compagini, comunque, elementi di ottime prospettive non mancano, basti pensare al caratese Mamadou Ngom, al seregnese Riccardo Zoia e al giussanese Mario Cazzaniga, tanto per limitarsi a qualche esempio.

Il montepremi complessivo che il progetto “Giovani D Valore” mette in palio è di 450mila euro, da suddividere per i nove gironi. La prima in graduatoria di ciascun raggruppamento riceverà 25mila euro, la seconda 15mila euro e la terza 10mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA