Calcio, denuncia shock di Federbet: «Monza-Albinoleffe truccata»

Calcio, denuncia shock di Federbet: «Monza-Albinoleffe truccata»

Una denuncia shock di Federbet, Sei le gare sotto accusa, anche quella di Coppa Italia del Monza calcio dello scorso mese di ottobre. Il segretario generale Baranca: «I numeri non mentono, ma è la Procura a indagare»

«C’è in atto un tentativo di manipolare il campionato e le gare di Lega Pro». Lo dice Francesco Baranca, segretario generale di Federbet, l’agenzia che, per conto delle leghe nazionali, delle società sportive e dei bookmaker, raccoglie, analizza e controlla i dati dei flussi di scommesse. Lo stesso dirigente che ha denunciato le irregolarità sulle puntate che hanno scatenato le inchieste di Cremona e Bari. «Noi guardiamo i numeri. E i numeri non mentono. Ci sono partite con variazioni delle quote sproporzionate e meccaniche», l’accusa di Baranca. Le gare sotto esame sono sei e coinvolgono anche la società di via Ragazzi del ’99: Ascoli-Ancona 5-3 del 23 agosto 2014 e Monza-Albinoleffe 1-1 del 22 ottobre 2014 di Coppa Italia di categoria, Pavia-Pro Patria 5-3 del 6 settembre 2014, Como-Pro Patria 4-3 del 24 ottobre 2014, Sassari Torres-Pro Patria 4-0 dell’11 gennaio 2015 e Pro Patria-Pavia 2-3 del 17 gennaio 2015 di campionato. Il ripetersi della presenza della Pro Patria ha influenzato la scelta della procura alla quale presentare la denuncia. «Busto Arsizio. Ma non è l’unico fattore. Le partite con andamento del flusso di scommesse più anomalo sono Como-Pro Patria e Torres-Pro Patria. Nella prima il Como, a fine primo tempo, sta perdendo 0-3 ma la quotazione dell’1 rimane sorprendentemente bassa, a 4,30, quando sarebbe dovuta andare vicina al 60. Nella seconda, con la Torres, con punteggio fissato sullo 0-0 a fine primo tempo, tutti scommettono sull’Over (più di tre gol segnati). Incredibile». Anomala anche la sfida di Coppa Italia del Monza. «Anche se nel lotto è la meno clamorosa. Dopo il gol dell’Albinoleffe, la quota del Monza è precipitata, come se tutti si aspettassero il ribaltone. Dopo il pareggio le quote sono rimaste invece inchiodate, come se il punteggio fosse stato già scritto. E la maggior parte di queste puntate arrivano dal mercato asiatico». Il compito di Federbet è analizzare e denunciare. «Noi forniamo i dati, poi è la Procura ad indagare e decidere. Continueremo a lavorare con o senza club, ma l’obbiettivo è cercare di aiutarli e di salvare l’attendibilità del finale del campionato, che è il momento più delicato della stagione sotto tutti i punti di vista».


© RIPRODUZIONE RISERVATA