Serie B, LIVE di Monza-Cosenza: 2-2. I biancorossi sprecano il doppio vantaggio
Il gol del momentaneo 1-0 di Barillà

Serie B, LIVE di Monza-Cosenza: 2-2.
I biancorossi sprecano il doppio vantaggio

La diretta online del match di serie B dallo U-Power Stadium. Barillà e Gytkjaer per il doppio vantaggio biancorosso, poi l’autogol di Paletta e nel secondo tempo la rete di Tremolada. Alla vigilia, lo squalificato Bellusci aveva ammonito: «Attenzione, non sarà gara facile».

45’st+5- Finisce qui. Monza-Cosenza termina con un 2-2 specchio di un brutto secondo tempo dei biancorossi, che si fanno recuperare il doppio vantaggio, ridimensionato già sul finire del primo tempo dallo sfortunato autogol di Gabriel Paletta. Poi Tremolada, appena arrivato in Calabria pareggia il conto. Biancorossi imprecisi nella ripresa e con un ritmo troppo basso, che ha consentito agli ospiti di guadagnare campo e creare occasioni. Nel finale, con i Cosenza in 10 per il rosso diretto a Kone, miracolo di Di Gregorio e risultato che resta fisso sul 2-2.

45’st+4- Un giocatore del Cosenza a terra per crampi

45’st+3- Punizione calciata bassa da Barberis il Monza riparte ma Armellino perde palla e Sciaudone ha la colossale occasione per giustiziare il Monza. Miracoloso intervento di piede di Di Gregorio

45’st+1- Violentissima entrata di Kone, appena entrato, su Sampirisi. Rosso diretto e Cosenza in 10

45’st- Quattro i minuti di recupero concessi

45’st- Il Cosenza mette in campo Kone per Carretta

44’st- Azione manovrata del Monza e Carlos Augusto entra in area palla al piede e scarica un sinistro violento che resta fuori dallo specchio di un metro abbondante

43’st- Ci prova D’Errico, dalla destra, liberandosi tra due. Ma la palla prende forza eccessiva e diventa imprendibile. Tocca a Mota dalla sinistra, serpentina e cross alto che si perde sul fondo

41’st- Maric di sponda, palla dalla desta alla sinistra, dove Mota Carvalho prende la mira e punta all’incrocio. La palla non si abbassa a dovere

38’st- Nuovo rischio in area monzese, con Carretta che costringe Bettella a chiudere in extremis e a concedere il quarto angolo della ripresa a Crotone. Fuori Donati e Gytkjaer, dentro Sampirisi e Maric. Nel Cosenza dentro Vera Ramirez e Sueva per Baez e Corsi

37’st- Disordinato, ma il Monza attacca. C’è imprecisione nei passaggi e nei controlli, ma ora la pressione sta crescendo. Colpani arriva al tiro dalla destra, ma il suo sinistro è centrale

34’st- Monza impreciso nelle chiusure al limite dell’aria e ancora rischi ogni qualvolta si tratta di difendere. Difficoltà anche in fase di impostazione, con molti biancorossi che continuano a perdere l’appoggio e con questo anche l’equilibrio

32’st- Giallo per Donati per intervento in scivolata in leggero ritardo

31’st- Tocca a Colpani procedere in slalom sulla destra, entrare in area e arrivare a un metro dalla porta, per servire da posizione defilata un appoggio centrale. La difesa ospite chiude

30’st- Ci prova Carlos Augusto, nel suo primo tentativo offensivo di quest’oggi: calcio secco e basso, il portiere avversario blocca in due tempi

27’st- Fuori Barillà, dentro D’Errico. Esce Boateng, entra Colpani

Adriano Galliani con Zvone Boban in tribuna. Più sotto, l’assessore allo Sport del Comune di Monza, Andrea Arbizzoni, e il sindaco Dario Allevi

Adriano Galliani con Zvone Boban in tribuna. Più sotto, l’assessore allo Sport del Comune di Monza, Andrea Arbizzoni, e il sindaco Dario Allevi

25’st- Gol annullato al Monza! sul corner di Barberis, Mota devia di testa verso la porta. La palla sarebbe forse entrata, ma Boateng ribadisce di testa in porta e viene fischiato il fuorigioco.

23’st- Quarto angolo per il Monza. Barberis sul primo palo, ma la difesa ospite sbroglia. Ora il Monza ha 20 minuti di tempo per tentare di riprendersi la partita

22’st- GOL DEL COSENZA! Errore di Bettella e Tremolada prende palla al limite, ha il tempo di piazzare il sinistro sul palo lontano e ristabilire il pareggio

20’st- Ora anche il Cosenza sembra aver perso lo slancio necessario per rendersi pericoloso. Il risultato è una fase di gara lenta e tutto sommato priva di emozioni

17’st- Terzo angolo della partita per il Cosenza, che tenta una deviazione sul primo palo. Palla sull’esterno dea rete. Il Monza, però, in questo avvio di ripresa si sta prendendo rischi che nei primi 45 minuti gli erano sconosciuti

15’st- Ritmo lento, per i portatori di palla monzesi. Il cambio di passo è quello che tentano di mettere in campo i calabresi durante le ripartenze, con contropiedi in questa fase spesso bloccati sul nascere per la posizione in linea molto alta della difesa locale, che finisce per mettere gli attaccanti avversari in fuorigioco

Barillà festeggia, con accanto Bettella, dopo il momentaneo 1-0

Barillà festeggia, con accanto Bettella, dopo il momentaneo 1-0

13’st- Altra occasione per il Cosenza, con Carretta che guadagna il fondo dal lato di Donati e la mette in mezzo, dove Paletta devia provvidenzialmente una palla che sarebbe arrivata a Baez, solo in area

11’st- Fase interlocutoria del match, con il Monza che ha riguadagnato campo. Intanto esce Frattesi, al suo posto Armellino, fresco di rinnovo contrattuale

7’st- Tremolada e Baez, tocca a loro adesso affondare dalla sinistra. Monza che resta troppo schiacciato in questa fase e Cosenza che porta minacce con costanza a ridosso dell’area di Di Gregorio

5’st- Il Cosenza è ripartito con il piglio giusto e ora si allunga con Sciaudone che serve Bittante, con palla in mezzo che taglia l’area in modo pericoloso. Poco dopo, ancora loro due a far trovare la difesa del Monza male posizionata

La fase di riscaldamento pre gara

La fase di riscaldamento pre gara

3’st- Prolungata fase di palleggio per il Monza, che porta otto effettivi a ridosso dell’area cosentina. Ma poi sono gli ospiti a ripartire e i biancorossi rimediano con un recupero di Frattesi, energico quanto basta per non farsi fischiare un rigore contro

1’st- Si riparte. In campo per il Cosenza non c’è più l’ex Gliozzi, che ha lasciato il posto a Tremolada

Fa tutto il Monza, nel primo trequarti d’ora di gara. Segna tre gol, solo che uno è a favore degli ospiti. È infatti la testa di Paletta l’unica in grado di superare Di Gregorio e di riaprire, al minuto 39, una gara che si era aperta con il gol di Barillà su grandissimo assist di testa di Gytkjaer, che poi era riuscito dalla distanza a indovinare un gol da raccontare ai nipoti.


45’pt- Boateng per Barberis, calcio deviato da due difensori ospiti e palla campanile su cui svetta Gytkjaer, senza però riuscire a imprimergli una traiettoria vantaggiosa per qualche compagno di squadra. È questa l’ultima azione del primo tempo

44’pt- Nel frattempo in tribuna si fa vedere anche Mario Balotelli, che sino a quel momento era rimasto nello Sky box

42’pt- La qualità del Monza emerge anche nelle giocate dei singoli, come con Mota Carvalho, che alterna strappi di potenza a giochi di piede a una rapidità superiore rispetto a quella che i difensori ospiti possono sopportare: la morale è un fallo che gli viene sistematicamente accordato.

39’pt- GOL DEL COSENZA! Punizione per il Cosenza dalla sinistra, Paletta salta di testa e devia male, centrando l’angolino basso su cui Di Gregorio non può arrivare

37’pt- Curioso teatrino in area monzese, con l’arbitro che assegna il corner, poi cambia idea e infine lo concede. Sugli sviluppi, il Monza libera senza affanni e riparte con Barillà, a cui però non viene concesso il vantaggio e viene fermato per farsi accordare un calcio di punizione attorno al cerchio di centrocampo

35’pt- Proprio dai piedi di Carretta arriva una nuova azione pericolosa del Cosenza, con Di Gregorio che si avventa di pugno in uscita bassa: palla respinta da Baez, batti e ribatti e palla che finisce fuori di poco

33’pt- Buon ripiego in copertura di Mota Carvalho, che accorcia su Carretta, forse i più pericoloso tra i calabresi, che ora reclamano per un contatto dubbio in area in cui Baez si trova messo a terra

31’pt- Buon momento del Monza, che raccoglie il suo secondo calcio dalla bandierina. Carlos Augusto pesca Frattesi incredibimente solo sul secondo palo: calcio al volo e palla bloccata da Falcone

29’pt- Il tridente del Monza si muove a elastico attorno alla posizione di Gytkjaer, che in mezzo si avvicina spesso a Boateng, lasciando Mota largo a sinistra, con Barillà invece a supporto della seconda palla. Però è Donati ora a mettersi in mostra, con un cambio di velocità che lo porta in area ma gli fa chiudere male il retropassaggio

26’pt-GOL DEL MONZA! Gytkjaer prende palla in contropiede, potrebbe servire Boateng a destra o Mota a sinistra, invece ha il guizzo giusto per calciare dai 25 metri e indovinare l’angolino lontano

23’pt- Poi sale in cattedra lui, Kevin Prince Boateng. Palla nel corridoio lungo per Gytkjaer, bravo a partire prima. Il 9 di Brocchi si trova solo in area, ma in posizione defilata: palla in mezzo per Barillà e deviazione a rete sporcata dalla difesa ospite

22’pt- Altra palla in mezzo, altra giocata del Cosenza: il traversone stavolta è per Gliozzi, che però viene anticipato da Paletta in gioco aereo

21’pt- Fase di continue interruzioni e di tocchi duri. Grande occasione per il Cosenza, con Corsi che buca in area e serve in mezzo per un compagno. Bettella provvidenziale nell’anticipare l’intervento e a liberare, in azione fotocopia rispetto al precedente intervento di Donati

18’pt- Bettella appoggia male sulla destra e Donati non riesce a evitare il fallo laterale. Il Cosenza continua ad aggredire in pressing il Monza. Gioco fermo per un colpo alla testa occorso a Barillà

15’pt- Fiammata del Cosenza, con Carretta che in velocità si porta a spasso Bettella, mette in mezzo e costringe Donati sul secondo palo a liberare alla cieca, per evitare guai peggiori

14’pt- Grande destro su calcio piazzato di Barberis, che scavalca a giro la barriera e impegna Falcone in una ribattuta su cui si avventa Donati, strozzando però il destro

13’pt- La pressione del Cosenza c’è e si fa sentire: Donati e Frattesi sbrogliano una situazione che poteva essere complicata, al vertice destro dell’area grande. Ma i calabresi non alzano il piede dall’acceleratore. A rompere l’inerzia è Mota Carvalho, che parte in una delle sue consuete galoppate sulla sinistra. Giallo a Sciaudone per fallo su Frattesi

11’pt- Gytkjaer si conferma grandissimo assist man, come raccontano le statistiche di questa B. Nel frattempo però scivola e sbatte violentemente il gomito al suolo. Da qualche minuto sembra risentire del colpo rimediato

8’pt- GOL DEL MONZA! Corner di Barberis, bravissimo Gytkjaer ad abbassarsi di testa e ad allungare sul secondo palo, dove arriva Barillà che da due passi la scaraventa in porta

6’pt- Inizio un po’ zoppicante di Boateng, che ha sbagliato un appoggio e non è sembrato particolarmente dinamico in un recupero. La partita deve ancora entrare nel vivo. Azione protratta del Monza, con Frattesi che arriva al tiro e trova la deviazione. Primo corner

5’pt- Pressione sul portiere ospite Falcone da parte di Gytkjaer. Il numero 30 ospite libera in fallo laterale. Il Cosenza si schiera con un 4-3-3 che a seconda delle fasi di gioco diventa un 3-4-3, con Baez molto mobile

3’pt- Il grande doppio ex Giuliano Sonzogni, su “il Cittadino” aveva mosso solo un appunto a questo Monza. Quello di aver tradito l’originale proposito di giovani con capelli in ordine, italiani e senza tatuaggi. Andrea Barberis è corso ai ripari e sfoggia un nuovo look senza coda. Punizione intanto per il Cosenza: Carretta in mezzo e la difesa del Monza che libera in due tempi

1’pt- Partiti. Subito gli ospiti in avanti in questi primi secondi di gara

Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. Cosenza in maglia bianca, Monza in maglia rossa bordata di bianco

Allo U-Power Stadium nel frattempo sono arrivati Zvonomir Boban e Oscar Damiani

Le formazioni.
Monza: Di Gregorio, Donati, Bettella, Paletta, Carlos Augusto, Barberis, Frattesi, Barillà, Gytkjaer, Boateng, Mota Carvalho. A disposizione: Lamanna, Sommariva, Fossati, D’Errico, Scaglia, Armellino, Maric, Colpani, Sampirisi, Lepore, Marin, Pirola. All: Brocchi
Cosenza: Falcone, Corsi, Idda, Bittante, Ingrosso, Baez, Carretta, Sciaudone, Legittimo, Petrucci, Gliozzi. A disposizione: Matosevic, Saracco, Bahlouli, Sacko, Bouah, Schiavi, Ba, Vera Ramirez, Borrelli, Tremolada, Kone, Sueva. All: Occhiuzzi
Arbitro: Aureliano di Bologna

Giornata di sole e campo in perfette condizioni allo U-Power Stadium
https://fb.watch/32BNEKKMiu/

A Cremona, nella penultima gara dell’anno, era stato sostituito per un guaio muscolare ma aveva continuato a sostenere a squadra in panchina e ad accompagnare i movimenti dei compagni in campo al pari di Cristian Brocchi. Giuseppe Bellusci, squalificato per la gara odierna, ha già preso posto sulle gradinate del Brianteo per stare vicino anche così ai suoi compagni. «Non sarà facile, il Cosenza non è un avversario semplice. Mi spiace mancare a questa sfida, anche perché quel fallo - che a Lecce gli è valsa l’espulsione al 90esimo, ndr - è nato perché sono scivolato. Oggi sarà difficile, speriamo di sbloccarla subito».

Il Monza giunge all’appuntamento forte di due rinnovi contrattuali stipulati in settimana. Quello di Marco Armellino, che ha prolungato con il Monza sino al 30 giugno 2022, e quello di Andrea D’Errico, che resterà in biancorosso sino alla medesima data. Quella del capitano brianzolo è una scelta ancor più significativa, perché dopo 6 stagioni in biancorosso, avrebbe la possibilità di guadagnarsi la massima categoria con il Monza dopo aver calcato i campi della serie D.

Della partita non fanno parte l’indisponibile Balotelli e lo squalificato Bellusci, oltre ai due nuovi acquisti, Ricci e Scozzarella.

Sono trascorsi 20 anni esatti dall’ultimo confronto tra Monza e Cosenza in B: era il febbraio 2001 quando i biancorossi si imposero per 4-1. Nei 20 confronti totali, 6 vittorie ciascuno e 8 pareggi. L’unica volta in cui i calabresi si sono imposti in Brianza è stato nell’ottobre del 1988, 2-1 con doppietta di Padovano per i rossoblù e rete di Mancuso per i padroni di casa.

Il Monza arriva all’appuntamento con un invidiabile ritmo: nessuno ha raccolto più punti di Brocchi e ragazzi nelle ultime sette partite di campionato, con il solo Cittadella capace di mettere insieme i medesimi punti.

Sono anche i dati numerici a raccontare la diversa collocazione in classifica tra le due rivali: il Monza sin qui è la squadra che è rimasta in vantaggio per il maggior numero di minuti (575), mentre il Cosenza è quella che si è trovata per meno tempo nella medesima situazione, solo 124 minuti.

Tra gli ospiti, riflettori puntati su Mohamed Bahlouli, il giocatore straniero più giovane ad aver segnato almeno due reti in questa serie B. Nel Monza, tra gli attaccanti con almeno 10 partite all’attivo, Christian Gytkjaer è quello che vanta una media assist alta come nessuno, con 0,33 passaggi vincenti a partita.

Ad arbitrare il match ci penserà Gianluca Aureliano di Bologna. Assistenti Giuseppe Macaddino della sezione di Pesaro e Gabriele Nuzzi di quella di Valdarno. Quarto ufficiale Giovanni Ayroldi di Molfetta. Per Aureliano si tratta del terzo incontro del Monza diretto dal 2010.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA