A Lissone il presidente della Figc Gravina per la presentazione del Centro Var
Gabriele Gravina

A Lissone il presidente della Figc Gravina per la presentazione del Centro Var

«Aver abbandonato Coverciano per venire qui a Lissone mi rende felice, non siamo pentiti ma entusiasti di esserci potuti agganciare ad una idea straordinaria» ha detto il presidente.

Il presidente della Figc (Federazione Italiana Gioco Calcio) Gabriele Gravina è intervenuto lunedì 4 ottobre durante la conferenza stampa di presentazione del Centro Var presso l’International Broadcast Centre della Lega Serie A a Lissone: «Aver abbandonato Coverciano per venire qui a Lissone mi rende felice, non siamo pentiti ma entusiasti di esserci potuti agganciare ad una idea straordinaria come questo centro di produzione» ha detto.

«Questo progetto della Var Room centralizzata - ha proseguito Gravina - è un sogno che si realizza e che diversi mesi fa sembrava irrealizzabile». Ha parlato di una struttura: «che rappresenta una nuova eccellenza del calcio e dello sport italiano», dell’ingresso in una nuova era rimancando come la Federazione italiana sia stata «la prima al mondo a voler lanciare la tecnologia nel calcio» dicendo di stare lavorando ad altri progetti.

Gli studi della Ei Towers di via Zanella, al confine con Monza, ospitano il centro di Produzione della Lega Serie A che oltre al Var, consentirà di realizzare highlights e nuovi prodotti editoriali, tramite un nuovo archivio ad alta velocità. E si potrà arrivare, attraverso un replay center, alla produzione in remoto delle immagini delle partite.


© RIPRODUZIONE RISERVATA