#Morosininpista: Vettel in Russia ha corso contro Leclerc
Leclerc Vettel 2019

#Morosininpista: Vettel in Russia ha corso contro Leclerc

Casa Ferrari: Sebastian Vettel in Russia ha corso contro Charles Leclerc? Se lo domanda il giornalista Nestore Morosini che si dà anche la risposta: sì.

Il risultato del GP di Russia mi lasciato il sospetto che Sebastian Vettel non abbia rispettato le direttive del team. Direttive che prevedevano una gara semplice e redditizia come quella di Singapore: Leclerc, autore della pole, in testa e Vettel dietro di lui a tenere a bada le Mercedes. Secondo i miei sospetti, in pista le disposizioni del team sono state stravolte da Sebastian Vettel che in partenza ha superato prima Hamilton e poi il compagno di squadra Leclerc. Il giovane monegasco lo ha lasciato andare senza accennare a difesa perché sapeva che, in ogni caso, Vettel lo avrebbe dovuto lasciar passare proprio per le disposizioni di squadra. C’è qualche scambio via radio. A Leclerc viene detto: “Valutiamo più avanti uno scambio di posizioni”. Vettel al suo ingegnere: “Sono andato in testa…”, come a dire son davanti io e ci resto.

A quel punto Vettel comincia a spingere, inanella giri veloci in sequenza: al decimo giro ha 2” su Leclerc al quale arriva il team radio: “Lewis è troppo vicino, niente più scambio di posizioni!” Il giro dopo Leclerc chiede al box: “Ma poi lo rispettiamo il piano?”. Al ventesimo giro Vettel ha 4″ su Leclerc; 7″ su Hamilton. Bottas è invece lontanissimo. Al giro 17 Vettel ottiene di nuovo il giro veloce ha ha 4” su Leclerc. Tre giri dopo Vettel ha 3”5 su Leclerc e 7” su Hamilton. Giro 23: Leclerc entra al box e cambia, gomme gialle al posto delle rosse. Giro 25: Vettel dice via radio che le sue gomme sono andate. Giro 28: Leclerc va in testa, Vettel al cambio gomme esce e subito dopo si ferma con il motore elettrico ammutolito. Virtual Safety Car, Hamilton si ferma e rientra primo, poi Russell con la Williams va a muro ed entra in pista la safety car. A quel punto il monegasco della Ferrari rientra al box per cambiare gomme, rosse al posto delle gialle rientrando terzo, dietro anche a Bottas.

Che Vettel abbia ignorato gli accordi di scuderia non è dubitabile, così come Leclerc avrebbe vinto se al decimo giro il tedesco avesse rispettato gli ordini. Con gomma rossa sulla Ferrari contro la gialla sulla Mercedes Leclerc nelle prove libere guadagnava 7 decimi: al pit stop il monegasco sarebbe arrivato con almeno 10 secondi di vantaggio su Hamilton, vantaggio che gli avrebbe evitato l’undercut.

Conclusione con una domanda: Vettel ha corso contro Leclerc? Risposta semplice da parte mia: sì. Del resto anche Enzo Ferrari, come ho citato più volte, riteneva che l’avversario peggiore di un pilota fosse il suo compagno di squadra. Tuttavia, il Drake non ammetteva che si violassero le sue disposizioni come ieri in Russia ha fatto Sebastian. Che Mattia Binotto farà bene a mettere in riga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA