Monza, i progetti di Bennet per rilanciare l’ex Auchan di via Lario
Monza Auchan (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, i progetti di Bennet per rilanciare l’ex Auchan di via Lario

L’amministratore delegato di Bennet Adriano De Zordi presenta il futuro del punto vendita di via Lario, l’ormai ex Auchan: superficie ridotta mantenendo l’offerta completa, prenotazione spesa con ritiro sul posto, consegna a domicilio.

Superficie ridotta mantenendo l’offerta completa dei prodotti food e non alimentari, spesa ordinata da casa e dall’ufficio e ritirata in un apposito corner all’esterno, consegna a domicilio. Cambierà così l’ormai ex Auchan di Monza ora passato a Bennet.

La trattativa con Margherita Distribuzione, la società in cui Conad ha fatto confluire i punti vendita acquistati da Auchan Italia, è iniziata nei primi mesi dell’anno e riguardava anche altre sedi che prima facevano capo alla multinazionale francese.

Per via Lario, dopo la fase della valutazione e della messa a punto della cessione che non si è fermata neanche durante il lockdown, si è arrivati a una conclusione alla fine dell’estate. Una soluzione che prevede la conferma del posto di lavoro degli attuali dipendenti dell’ipermercato e un rilancio da avviare attraverso nuovi servizi e puntando sul digitale.

«La nostra è stata una scelta strategica e sinergica -spiega l’amministratore delegato di Bennet Adriano De Zordi - Monza non era presidiata, ma completa un bacino nel quale siamo già presenti a Lentate sul Seveso e Brugherio».

Adriano De Zordi, ad Bennet

Adriano De Zordi, ad Bennet

L’operazione prevede due fasi: l’affitto preliminare fino all’inizio dell’anno prossimo e, quindi, l’acquisto vero e proprio.

«Ci sarà una fase transitoria per la presa in carico del personale e del punto vendita - continua De Zordi - con una riduzione abbastanza significativa della metratura, mantenendo però la completezza della nostra offerta sia per il food che per il non alimentare».

Gli spazi liberati verranno utilizzati dalla proprietà immobiliare della struttura di via Lario (che non fa capo a Bennet ma a Ceetrus, che si occupa anche della gestione della galleria dei negozi) commercializzandoli nel settore non alimentare. Il programma della nuova proprietà, che annuncia investimenti consistenti per la revisione completa del layout dell’iper, prevede l’operatività da inizio ottobre, dopo di che ci saranno circa tre settimane di chiusura per il carico della merce, lo spostamento degli scaffali, la sistemazione dei reparti. Alla fine di ottobre il punto vendita riaprirà con l’insegna Bennet.

Una ristrutturazione che continuerà anche nei mesi successivi: per febbraio dovrebbe partire il servizio Bennetdrive, già attivato in altre sedi del marchio, che permette di ordinare la spesa da casa e dall’ufficio e di prenderla in consegna poi in un corner appositamente realizzato all’esterno della struttura commerciale.

«Stiamo anche valutando - dice De Zordi - la strategia operativa per arrivare anche a Monza alla consegna domicilio che abbiamo sperimentato su altre piazze».

Una modalità che incontra sempre più i favori della clientela che ne ha apprezzato i vantaggi in particolare nel periodo della massima emergenza dovuta alla diffusione del Covid 19. La trasformazione completa dell’ex Auchan dovrebbe diventare operativa per l’inizio della primavera 2021, intorno a Pasqua.


© RIPRODUZIONE RISERVATA