Monza e Milano: da Intesa Sanpaolo 150 milioni per la crescita sostenibile di piccole e medie imprese
Intesa Sanpaolo

Monza e Milano: da Intesa Sanpaolo 150 milioni per la crescita sostenibile di piccole e medie imprese

Il gruppo Intesa Sanpolo ha erogato e mette a disposizione un totale di 150 milioni di euro per sostenere le piccole e medie imprese di Monza e Milano nella crescita sostenibile.

Intesa Sanpaolo crede nella crescita sostenibile delle aziende e per questo ha già erogato tra Milano e Monza Brianza 150 milioni di euro. In particolare grazie a S-Loan (Sustainability Loan), finanziamenti agevolati per investimenti in progetti orientati allo sviluppo sostenibile delle Pmi, le Piccole e medie imprese, il gruppo ha già fornito circa 100 milioni di euro in finanziamenti alle Pmi del territorio nell’area di Milano e di Monza.

Attraverso il plafond Circular economy che Intesa Sanpaolo mette a disposizione per progetti trasformativi delle Pmi ispirati ai principi dell’economia circolare, sono già stati messi a disposizione di imprese milanesi e brianzole oltre 50 milioni di euro. Questi dati sono emersi nel corso del webinar dal titolo “Valorizzare la sostenibilità delle imprese: strumenti e soluzioni per la crescita”, che si è tenuto in accordo con Assolombarda per favorire la crescita sostenibile attraverso un percorso di collaborazione avviato nel 2019 tra l’istituto di credito e l’associazione degli industriali.

I valori Esg (Environmental, Social e Governance, ovvero ambiente, sociale e governance), l’attenzione alle buone pratiche ambientali e sociali nella gestione aziendale e al capitale umano sono al centro, infatti, della partnership che ha l’obiettivo di ampliare il sostegno alle imprese per far fronte alle conseguenze della crisi sanitaria.

Durante il suo intervento Gianluigi Venturini, direttore regionale Milano e provincia Intesa Sanpaolo ha ricordato che «il rinnovato accordo con Assolombarda rafforza la storica collaborazione intrapresa a favore della patrimonializzazione delle imprese offrendo ulteriori soluzioni innovative nel segno della sostenibilità e della responsabilità sociale».

Venturini ha anche ricordato che il gruppo Intesa Sanpaolo ha attivato «strumenti specifici rivolti alla grande platea dei dipendenti delle aziende associate per favorire l’inclusività sociale». Il gruppo è, infatti, intervenuto con “Xme StudioStation”, il micro-prestito a tasso zero fino a 1.500 euro per famiglie con reddito Isee fino a 50mila euro, che consente con 1 euro al giorno di affrontare le spese per computer e connessione per la Dad, con “PerMerito”, il finanziamento pensato per gli studenti universitari con tempi di restituzione lunghi e senza garanzie e con “[email protected]”,un prestito a condizioni agevolate rivolto alle giovani madri lavoratrici, che consente di avere un sostegno economico per conciliare vita familiare e professionale nei primi anni di vita dei figli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA