Mercatone Uno in crisi: un tavolo regionale vigilerà sui 9 negozi lombardi

Mercatone Uno in crisi: un tavolo regionale vigilerà sui 9 negozi lombardi

Sono in crisi i nove punti vendita della Lombardia, circa 400 dipendenti a rischio. All’unanimità la Commissione attività produttive ha approvato una mozione. A rischio anche lo store di Cesano Maderno.

Un tavolo regionale vigilerà sullo stato della crisi del gruppo Mercatone Uno. All’unanimità, la commissione Attività produttive del Pirellone presieduta da Angelo Ciocca (LN) ha approvato una mozione con la quale si impegna la giunta Maroni a mantenere un controllo costante della situazione aziendale. Monitoraggio che avverrà anche per gli strumenti di sostegno al reddito. Grazie al tavolo regionale e all’attivazione di tutti gli strumenti a disposizione, si vuole cercare di evitare la chiusura dei nove punti vendita di Mercatone Uno della Lombardia: il gruppo 79 negozi in tutta Italia, quelli lombardi sono a Castegnato, Cesano Maderno, Legnano, Madignano, Pavia, Pessano c/Bornago, Pieve di Fissiraga, Tavernerio e Verdello e impiegano circa 400 dipendenti. Sostegno alla mozione è stato espresso anche da Valentina Aprea, assessore all’istruzione, formazione e lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA