Mercatone Uno, il Tribunale mette in vendita le merci del fallimento
Il negozio del Mercatone Uno di Cesano Maderno

Mercatone Uno, il Tribunale mette in vendita le merci del fallimento

In vendita le merci del fallimento Shernon, la società che gestiva Mercatone Uno. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano. La merce vale 20 milioni ed è nei punti vendita che appartenevano al marchio, compreso quello di Cesano Maderno

In vendita le merci del fallimento Shernon Holding, ultimo proprietario di Mercatone Uno. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano (giudice delegato Sergio Rossetti) che ha pubblicato un “invito pubblico a offrire per l’acquisto delle merci” che ha messo a disposizione prodotti di diverso tipo (oltre ai mobili e complementi d’arredo, elettrodomestici, abbigliamento , prodotti per la casa e altro ancora) del valore complessivo di 20 milioni di euro.

Tutti oggetti ancora dislocati nei 46 punti vendita presenti in tutta Italia, compreso quello di Cesano Maderno, nel quale lavoravano 52 persone. Le offerte dovranno arrivare entro le 18 del 15 novembre all’indirizzo mail della procedura f403.2019milano@pecfallimenti.it, la loro congruità sarà valutata in seguito dal Tribunale stesso. Verranno privilegiate le vendite in stock.

Una volta stabilita la migliore offerta si procederà all’asta. Verranno restituite le cauzioni delle offerte scartate e si tratterrà solo quella della proposta più interessante.

In questi giorni, intanto, sono scaduti i termini anche per la presentazione delle domande per rilevare, in tutto o in parte, quel che resta del Mercatone Uno. Secondo i commissari straordinari (che gestiscono l’amministrazione straordinaria) ci sarebbero 12  società interessate anche se non è ancora possibile saper di chi si tratta e soprattutto quali sono i termini delle offerte che sono in grado di presentare. Il rischio è che si proceda a uno spezzatino che porti alla vendita separata di singoli punti vendita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA