Le piccole medie imprese e gli sbocchi dell’export nel Golfo Persico
Il Golfo Persico (Foto by Jacques Descloitres, MODIS Rapid Response Team, NASA/GSFC)

Le piccole medie imprese e gli sbocchi dell’export nel Golfo Persico

Intesa San Paolo e Monitor Deloitte offrono alle piccole e medie imprese della Brianza un percorso per approfondire i mercati esteri e in particolare, ora, il Golfo Persico e gli Emirati arabi uniti.

Pmi dell’area di Monza Brianza e Milano “a lezione” per conoscere i possibili percorsi e prospettive e di crescita negli Emirati Arabi Uniti. È in programma oggi una nuova tappa di Smart International Tour, il roadshow virtuale di Intesa Sanpaolo dedicato all’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese in collaborazione con Monitor Deloitte, la divisione di consulenza strategica di Deloitte, leader mondiale nel settore dei servizi professionali alle imprese. Il ciclo di appuntamenti si focalizza su sette aree di interesse per le Pmi che vogliono crescere nei mercati esteri: Brasile, Gran Bretagna, Stati Uniti, Germania, Spagna, Romania e Emirati Arabi Uniti, appunto.

Da un’analisi condotta da Monitor Deloitte sull’andamento economico dei paesi focus risulta come, dopo la recessione che ha caratterizzato il 2020, per tutti i paesi sia attesa una ripresa nel 2021 sulla spinta sia dei consumi nazionali sia degli scambi commerciali. In particolare, negli Emirati Arabi Uniti ci si attende nel corso di quest’anno una ripresa delle vendite nei settori legati ai beni di prima necessità.

Ancora in contrazione, invece, le vendite nei settori legati a beni accessori. In termini di rapporti commerciali, l’Italia ha indirizzato nel 2020 circa lo 0,9% del proprio export complessivo verso gli Eau: prevalgono le componenti meccaniche, seguite dai beni di consumo, in particolare lusso (pietre e metalli preziosi, perle, arredamento). In generale gli Emirati Arabi rappresentano il primo mercato di sbocco per il made in Italy in Medio Oriente, nonché il più importante hub commerciale per i paesi dell’area cosiddetta Menasa (Medio Oriente, Africa settentrionale, India e Asia sud-occidentale).

I rappresentanti delle imprese brianzole e milanesi si confronteranno con Fabrizio Pascazio, direttore commerciale Imprese di Intesa Sanpaolo per Milano e provincia, con i rappresentanti di Monitor Deloitte per approfondire le opportunità di business negli Emirati e con le filiali Hub Intesa Sanpaolo di Dubai e di Abu Dhabi per conoscere servizi e strumenti messi a disposizione dal Gruppo per fornire alle imprese un sostegno concreto per il loro rilancio internazionale grazie a specialisti dedicati. L’iniziativa per supportare le aziende nel rilancio delle attività economiche sui mercati esteri contribuisce anche ad attuare uno dei pilastri di “Motore Italia”, il programma recentemente avviato da Intesa Sanpaolo per favorire la liquidità e investimenti nella transizione sostenibile e digitale delle imprese e che mette a disposizione delle imprese di Monza Brianza e Milano oltre 4 miliardi di euro di nuovo credito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA